CARMINA BURANA: I PIANISTI ITALIANI DI BELLA E LUISI OSPITI DELLA SOCIÉTÉ PHILHARMONIQUE DU NOUVEAU MONDE DI MONTREAL

CARMINA BURANA: I PIANISTI ITALIANI DI BELLA E LUISI OSPITI DELLA SOCIÉTÉ PHILHARMONIQUE DU NOUVEAU MONDE DI MONTREAL

MONTREAL\ aise\ - La Société philharmonique du Nouveau Monde, che raggruppa un’orchestra con più di 200 coristi, presenta, grazie al supporto dell’Istituto Italiano di Cultura di Montreal, il suo concerto di primavera: i celebri Carmina Burana, in una versione energica per due pianoforti e percussioni. Sotto la direzione del maestro Michel Brousseau, il coro sarà accompagnato dai pianisti italiani Lorenzo Di Bella e Gianluca Luisi.
Il concerto si terrà lunedì 2 aprile, alle ore 20.00, presso la Maison symphonique di Montreal.
Michel Brousseau è stato introdotto alla musica molto presto. La sua passione e il suo talento sono stati notati quando ha iniziato a studiare intensamente il pianoforte all'età di nove anni. Ha rapidamente sviluppato un interesse per la musica sinfonica e all'età di quattordici anni, sapeva che sarebbe diventato un direttore d'orchestra. Ha studiato direzione d'orchestra con il Maestro Raffi Armenian e ha completato i suoi studi al Conservatorio di Musica di Montreal, dove è stato insignito all'unanimità del Primo Premio per pianoforte. Ha anche studiato direzione con Otto Werner-Müller, Milen Nachev, Valery Vachev e Aldo Faldi, tra gli altri. Ha diretto in Italia, Francia, Repubblica Ceca, Romania, Bulgaria, Ucraina, Stati Uniti e Canada.
Lorenzo Di Bella ha iniziato gli studi di pianoforte all'età di cinque anni. Brillante studente, si è diplomato al "Conservatorio Rossini di Pesaro" con Bruno Bizzarri con il massimo dei voti. Vincitore di numerosi concorsi pianistici internazionali, ha fatto il suo debutto internazionale nel 2005 vincendo il primo premio e la medaglia d'oro al concorso Horowitz Piano a Kiev, unico italiano ad aver vinto un concorso per pianoforte in un paese dell'ex Unione Sovietica. Lorenzo Di Bella è insegnante di pianoforte principale presso l'Istituto Superiore di Musica Monteverdi di Cremona è anche direttore artistico dell'Accademia delle Marche Pianistica di Recanati (Italia), nonché fondatore e direttore artistico del "Festival Classica Civitanova Piano".
Il pianista Gianluca Luisi ha ricevuto riconoscimenti internazionali ed è apparso nelle principali sale da concerto, tra cui la Carnegie Hall di New York, il Musikverein di Vienna, la Nagoya Concert Hall in Giappone e le principali orchestre, tra cui la Sinfonica di San Carlo, Dubrovnik Symphony, FORM, Rossini Symphony Orchestra, tra gli altri, con gruppi prestigiosi come l'Ensemble Concertant Frankfurt, lo Chantilly Ensemble e in duo performance con Marco Rogliano. Ha realizzato diverse registrazioni per Naxos, MDG, Onclassical e ARTS. Ha un vasto repertorio che comprende il Clavicembalo ben temperato di Bach, il ciclo Liszt-Beethoven Symphony (con Konstantin Scherbakov), gli Chopin Piano Concertos, arrangiati per pianoforte e quintetto d'archi, con l'ECF e progetti interessanti con compositori meno noti, tra cui George Onslow, Cramer e molti altri, repertorio ora disponibile su CD. Gianluca Luisi è un artista Bösendorfer e artista discografico Naxos. (aise) 

Newsletter
Archivi