LANCIATA A L’AJA L’ASSOCIAZIONE DEI RICERCATORI ITALIANI NEI PAESI BASSI

LANCIATA A L’AJA L’ASSOCIAZIONE DEI RICERCATORI ITALIANI NEI PAESI BASSI

L’AJA\ aise\ - È stata dedicata ai ricercatori e scienziati italiani operanti nei centri di eccellenza, nelle università e nelle aziende dei Paesi Bassi la Prima Giornata della Ricerca Italiana nel Mondo, celebrata ieri, 25 aprile, a L’Aja.
Il simposio è stato organizzato presso la Residenza dell’Ambasciatore d’Italia congiuntamente da ION (Italiaanse Onderzoekers in Nederland - Ricercatori Italiani nei Paesi Bassi), la costituenda associazione dei ricercatori italiani nei Paesi Bassi, e dall’Ambasciata d’Italia. Presenti, nell’occasione cinquanta ricercatori italiani operanti nei settori scientifico, tecnologico ed umanistico in rappresentanza dei 250 ricercatori e docenti già censiti nel corso di una mappatura delle presenze italiane in Olanda.
Nata da un’iniziativa lanciata in occasione della prima riunione dei ricercatori italiani nei Paesi Bassi convocata il 29 settembre scorso dall’Ambasciatore Andrea Perugini, ION intende costituire il punto di aggregazione per i ricercatori italiani operanti nei Paesi Bassi e che danno un contributo fondamentale al ruolo del Paese come polo di ricerca d’eccellenza nel panorama europeo e mondiale.
In questa occasione, il rappresentante della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha presentato l’anagrafe dei ricercatori italiani all’estero e, in anteprima, la piattaforma Innovitalia 3.0 in cui si potranno iscrivere tutti i ricercatori italiani all’estero. (aise) 

Newsletter
Archivi