RAMADAN 2018: IL CONTRIBUTO DELL’ITALIAN SOCIAL CLUB DI DUBAI

RAMADAN 2018: IL CONTRIBUTO DELL’ITALIAN SOCIAL CLUB DI DUBAI

DUBAI\ aise\ - Anche quest’anno, in occasione del Ramadam, l’Italian Social Club di Dubai collaborerà settimanalmente alla preparazione dell’Iftar per gli operai nei vari campi di Qusais/Sonapur, Al Quoz , Jebel Ali e Dubai Investment Park per il programma del Governo di Dubai “Yestahloon – Well Deserved”.
Nell’invitare tutti i soci a contribuire a loro volta, l’associazione ricorda che “la capienza dei labour camps varia da 1,500 a 3,000 operai: come sempre, uniremo le nostre forze con altre Organizzazioni per poter essere in grado di preparare così tanti pasti”.
In particolare, l’Italian Club metterà a disposizione cibo (mele, arance, banane, datteri, latte a lunga conservazione e succhi di frutta (confezioni da 125/200 ml) formaggini, acqua (125/200 ml), snacks, patatine, crakers, biscotti in confezioni singole (per la preparazione degli “Iftar Kits”); pomodori pelati, riso, pasta, formaggi, olio di semi e di oliva per la preparazione di minestre e biryani); articoli per l’igiene (saponette, dentifrici, spazzolini da denti, deodoranti, schiuma da barba, rasoi, shampoo, bagno schiuma); abbigliamento (cappellini e t-shirt di cotone) e oggetti utili (tovaglioli, piatti, posate e bicchieri usa e getta, sacchi per immondizia e rotoloni di plastica - come sempre offerti da Cosmoplast).
Tutti questi articoli, precisa l’associazione, saranno donati da sponsor, amici, benefattori e acquistati grazie alla generosità dei soci e di chi vorrà contribuire.
“Qualunque cosa, anche piccola, purché donata col cuore, farà la differenza – anche se solo per un giorno – nella vita di coloro che lavorano normalmente tutti i giorni dell’anno all’aperto e particolarmente durante questo caldo Ramadan nel quale lavoreranno ancora per tante ore sotto il sole senza poter né bere né mangiare”, ricorda l’Italian Club, invitando gli interessati ad inviare una mail all’indirizzo prenotazioni@aidubai.org specificando cosa si desidera donare.
L’anno scorso – per il programma “2017 Year of giving” – l’Associazione italiana a Dubai ha fornito settimanalmente quasi 700 pasti nei Labour Camps; nel 2016 erano stati 400. Inoltre dal 2016 coloro che vivono in alcuni labour camps hanno anche la possibilità di usufruire delle “reading rooms – stanze di lettura/biblioteche” che l’associazione ha preparato per il programma “2016 Year of reading”.
“Chiediamo a tutti, ma soprattutto ai giovani, di volersi unire a noi e dedicare un po’ del loro tempo durante il fine settimana per aiutarci nella preparazione e distribuzione dei pasti nei vari Labour camps! Chi desidera aiutarci mandi una mail a associazione@aidubai.org”, conclude l’associazione. “Grazie infinite per tutto ciò che potrete fare! Contiamo su di voi! Ramadan Kareem!”. (aise) 

Newsletter
Archivi