"ITALIA: LA BELLEZZA DELLA CONOSCENZA" AD HANOI CON MOAVERO MILANESI

"ITALIA: LA BELLEZZA DELLA CONOSCENZA" AD HANOI CON MOAVERO MILANESI

ROMA – focus\aise\ - In occasione della sua visita in Vietnam, il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi, ha inaugurato la tappa di Hanoi della mostra "Italia: la bellezza della conoscenza".
L’evento ha avuto luogo il 6 maggio presso il Museo di Hanoi, alla presenza, oltre che del ministro, dell’ambasciatore d’Italia in Vietnam, Antonio Alessandro, e del presidente del Comitato del Popolo di Hanoi, Nguyen Duc Chung.
All’evento ha presenziato anche il direttore della Sede di Hanoi dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, Martino Melli, che ha avuto la possibilità di illustrare i risultati raggiunti dall’importante iniziativa dal titolo "Centro di Formazione Professionale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Culturale", a cui è stato riservato un apposito spazio espositivo all’interno della mostra.
"Italia: la bellezza della conoscenza" (Italy: the beauty of knowledge) è una mostra itinerante promossa e finanziata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, realizzata in collaborazione con il Consiglio nazionale delle ricerche e quattro tra i principali musei scientifici italiani: Fondazione Idis-Città della Scienza di Napoli, Museo Galileo Galilei di Firenze, MUSE- Museo delle Scienze di Trento e Museo nazionale della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.
Obiettivo della mostra è far "viaggiare" e conoscere all'estero l'immenso patrimonio culturale proprio del nostro Paese, anche nei suoi aspetti immateriali: una qualità della vita tra le migliori del mondo, un territorio straordinario con elementi di grande modernità e di proiezione verso il domani, i suoi grandi pensatori. C’è l’Italia che guarda al futuro dalle spalle dei giganti: ieri Leonardo da Vinci, Galileo Galilei, Enrico Fermi, Rita Levi-Montalcini, domani tanti giovani ricercatori, donne e uomini pieni di talento ed entusiasmo.
"Italia: la bellezza della conoscenza" è articolata in 400 metri quadrati di esposizione progettati per una fruizione coinvolgente, capace di comunicare dinamicità e leggerezza. Uno spazio espositivo che, mediante una narrazione basata su esempi emblematici della stretta relazione tra la ricerca italiana e la qualità della vita in Italia, illustra le tendenze attuali della ricerca e della cultura e "racconta" un’Italia dinamica, che guarda al domani.
Esplorando i valori, l’impatto economico-produttivo e le ricadute sulla vita quotidiana di ricerche prodotte in Italia, la mostra permette di percepire come lo spirito rinascimentale che ha caratterizzato nei secoli il nostro Paese si rinnovi ogni giorno, grazie all’insieme dei tanti scienziati italiani che occupano posizioni di primissimo piano in tutti gli ambiti di ricerca, e mantenga sempre un forte rapporto tra la tecnologia e la cultura, tra la scienza e l’arte.
Dal lavoro di ricerca sul campo ai centri di ricerca e laboratori nazionali, dalle industrie hi-tech alle tante start-up innovative, "Italy: the beauty of knowledge" costituisce una vetrina delle competenze e tecnologie d'avanguardia italiane nei campi della salute, dell'ambiente, dello spazio, dell'alimentazione e dei beni cultural. Un viaggio nell'Italia della conoscenza, quella dei ricercatori italiani che si distinguono nel mondo per preparazione e creatività.
Inaugurata alla Farnesina in occasione della Giornata della ricerca italiana nel mondo 2018, la mostra è stata esposta ad Alessandria d'Egitto, New Delhi, Singapore e Jakarta. Ad Hanoi sarà allestita sino al 16 giugno; poi concluderà il suo giro per il mondo a Canton, nel mese di luglio, ed infine a Buenos Aires, in ottobre. (focus\aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi