L’AMBASCIATORE FORNARA AI FESTEGGIAMENTI DEI 60 ANNI DELL’OSPEDALE DI LACOR IN UGANDA

L’AMBASCIATORE FORNARA AI FESTEGGIAMENTI DEI 60 ANNI DELL’OSPEDALE DI LACOR IN UGANDA

KAMPALA\ aise\ - Venerdì scorso, 21 giugno, l’ambasciatore d’Italia in Uganda, Domenico Fornara, ha ospitato presso la Residenza d’Italia i festeggiamenti per i 60 anni dell’ospedale St Mary di Lacor (Gulu). Erano presenti il direttore generale dell’ospedale, Cyprian Opira, la presidente della Fondazione Corti, Dominique Corti, il senior staff dell’ospedale, autorità ugandesi e diverse personalità del corpo diplomatico e della società civile. Il Ministero della Salute era rappresentato dal direttore generale della Salute, Henry Mwebesa, che ha portato un messaggio del ministro Jane Ruth Aceng.
L’ospedale di Lacor, fondato dai coniugi Piero e Lucille Corti nel 1959, è considerato uno dei pilastri della amicizia italo-ugandese. Negli anni, da piccolo dispensario di 40 posti letto è diventato uno dei principali punti di riferimento per la salute in Uganda e nella regione con quasi 500 posti letto e 700 dipendenti ugandesi.
Durante la guerra civile nel nord Uganda l’ospedale si è inoltre distinto per aver ospitato decine di migliaia di persone, prevalentemente donne e bambini, alle quali venivano aperti i cancelli ogni sera per offrire protezione dagli assalti e rapimenti dei ribelli della Lord Resistance Army.
Il Lacor è stato inoltre in prima linea durante le epidemie di Ebola. Durante la cerimonia è stato ricordato anche l’eroismo del Dr. Matthew Lukwiya e dei dodici membri dello staff dell’ospedale morti per il loro impegno nel fronteggiare l’epidemia di Ebola che ha colpito l’Uganda nel 2000.
La Cooperazione Italiana ha negli anni offerto supporto all’ospedale e sta attualmente finanziando un progetto per il rafforzamento della qualità dei servizi pediatrici attraverso Results Based Financing. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi