L’ABM COMMEMORA IL 54.MO DELLA TRAGEDIA DI MATTMARK

L’ABM COMMEMORA IL 54.MO DELLA TRAGEDIA DI MATTMARK

BELLUNO\ aise\ - Quest’anno ricorrono 54 anni dalla terrificante catastrofe di Mattmark in Svizzera. 88 lavoratori, di cui 56 italiani - 17 bellunesi - morirono sotto l’implacabile massa di ghiaccio, roccia e fango in quell’infausta giornata del 30 agosto 1965. In pochi istanti si consumava un dramma che ha ferito profondamente la nostra terra e che è doveroso non dimenticare, tragico esempio delle sofferenze che hanno segnato la storia della nostra emigrazione.
La Famiglia Ex emigranti "Monte Pizzocco", con il patrocinio dell’Associazione Bellunesi nel Mondo e dei Comuni di Cesiomaggiore, San Gregorio nelle Alpi, Santa Giustina, Sedico e Sospirolo, organizza una semplice cerimonia, in ricordo di questa tragedia sul lavoro, nella giornata di domenica 1° settembre.
Questo il programma: ore 10.45 Santa Messa nella chiesa parrocchiale di Mas di Sedico; seguirà il corteo accompagnato dal suono delle campane, con il gonfalone del Comune di Sedico e i gagliardetti delle Famiglie Ex emigranti, degli Alpini e delle associazioni locali con deposizione di una corona d’alloro al monumento dei Caduti sul Lavoro e in Emigrazione presente in via Buzzati a Mas di Sedico; conclusione con un rinfresco.
Il presidente ABM Oscar De Bona ha voluto ringraziare la Famiglia "Monte Pizzocco" che ogni anno continua a "ricordare questa immane tragedia. Il prossimo anno", ha annunciato De Bona, "la nostra Associazione è intenzionata a organizzare un viaggio proprio a Mattmark per commemorare il 55° anniversario. A breve pubblicheremo il programma e le modalità di prenotarsi", ha concluso. (aise)


Newsletter
Archivi