LUTTO NELL’ABM PER LA SCOMPARSA DI GIOVANNI VIEL

LUTTO NELL’ABM PER LA SCOMPARSA DI GIOVANNI VIEL

BELLUNO\ aise\ - L’Associazione Bellunesi nel Mondo piange oggi la scomparsa di un valido collaboratore. Ieri mattina, nella sua casa di Tisoi, è improvvisamente venuto a mancare Giovanni Viel, classe 1935. Uomo dal temperamento forte, ma generosissimo e di un’ospitalità unica, ha avuto una vita intensamente impegnata nel volontariato e sul piano culturale.
Segretario della Famiglia Bellunese di Padova fin dagli inizi, sempre in prima linea ad organizzare e gestire eventi culturali e di solidarietà, non ha mancato di dare anche il suo costante contributo alle attività dell’Abm, partecipando per anni alle riunioni del Consiglio Direttivo e del giornale, nonché alle assemblee annuali e a molte altre manifestazioni organizzate dall’Associazione.
Poeta e pittore, essendo appassionato di arte contemporanea, era amico di molti artisti bellunesi, da Franco Fiabane, al quale spesso faceva compagnia nel suo laboratorio, a Giorgio De Min, non dimenticando la sua passione per Masi Simonetti, organizzando e curando mostre particolarmente a Padova.
Era componente del Coro “La Valle di Padova”, partecipando ai concerti anche dopo essersi trasferito a Tisoi. Era nel Direttivo del Gruppo letterario “Formica Nera” e dell’Unione cattolica artisti italiani della sezione di Padova. Ha pubblicato regolarmente articoli in dialetto sulla rivista mensile “Quatro Ciàcoe”, sempre di Padova.
Sempre in merito alla sua generosità sono numerosi i libri, soprattutto d’arte, che Giovanni Viel ha donato alla Biblioteca delle migrazioni “Dino Buzzati”, realtà bibliotecaria di cui per molti anni ha fatto parte come componente del Comitato di gestione.
Era inoltre componente del Direttivo della Famiglia ex-emigranti “Piave”, che si unisce al cordoglio dei familiari e degli amici. “Se ne va un altro prezioso collaboratore della nostra Associazione”, sono le parole del presidente Abm Oscar De Bona, “Ho un bel ricordo di Giovanni, perché era una persona schietta e diretta che sosteneva l’arte bellunese nel mondo”. I funerali saranno celebrati mercoledì 17 luglio, alle ore 15.45, nella chiesa chiesa di Santo Stefano (comune di Belluno) . Non mancherà la presenza dell’Associazione Bellunesi nel Mondo. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi