SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA: A GINEVRA LA CENA DI GALA DELLA SAIG

SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA: A GINEVRA LA CENA DI GALA DELLA SAIG

GINEVRA\ aise\ - In occasione della IV Settimana Cucina Italiana nel Mondo, lo scorso 22 novembre, la SAIG – Società delle Associazioni Italiane a Ginevra – ha organizzato, con il Patrocinio del Consolato Generale d’Italia a Ginevra, la seconda cena di gala, nel Ristorante dell’Organizzazione Romanda per la Formazione e l’Integrazione Professionale (ORIF), istituzione partner della SAIG.
Ad evidenziare l’importanza dell’evento sono state soprattutto le tante personalità istituzionali italiane e ginevrine che hanno accolto l’invito, come da tradizione negli eventi programmati dalla Società delle Associazioni Italiane di Ginevra.
Carmelo Vaccaro, in veste di Coordinatore della SAIG, ha inaugurato la serata accogliendo ospiti ed autorità presenti, accompagnato dai presidenti Menotti Bacci (Lucchesi nel Mondo), Francesco Decicco (Associazione Calabrese) e Vincenzo Bartolomeo (Associazione Cultura e Arte Siciliana). Presente anche il resto del Comitato SAIG con Jean-Charles Lathion, l’Avvocato Alessandra Testaguzza, Marjorie de Chastoney, la Segretaria Margherita Marchese ed il Tesoriere, Gino Piroddi.
Presenti anche alcuni soci d’onore della SAIG quali Carlo Lamprecht, il Deputato cantonale, Daniel Sormanni, il Fisico Vittorio Palmieri, Francesco Artale, la soprano Varduhi Khachatryan, il Direttore della Fongit, Antonio Gambardella e Ornella Maroni.
Presenti alla cena di gala anche il Direttore della Clinique de l’Oeil, Jesus Perez e il Presidente della Camera di Commercio Italiana per la Svizzera Romanda, Claudio Bozzo accompagnato da Riccardo Galardi.
Nel dare il benvenuto agli ospiti, Vaccaro ha ribadito “l’importanza dell’attività di una realtà come la SAIG che si presenta come l’espressione di un progetto comune di persone che scelgono liberamente di mettersi in gioco per costruire insieme le risposte ai propri bisogni e a quelli della comunità di appartenenza nei cui valori credono e si identificano”, evidenziano un’altra “peculiarità” dell’associazionismo, e cioè “la base volontaria, interpretata come sentimento di donare ad altri il proprio tempo e le proprie energie”.
Una “voglia di rendersi utili” che funge da collettore di istanze e bisogni che, attraverso le associazioni, diventano “impegno per tutta una comunità”.
Folta la rappresentanza politico-istituzionale italiana e ginevrina all’iniziativa della SAIG: oltre al Console Generale, Antonino La Piana assieme al Console Aggiunto, Roberta Massari, erano presenti il Vice Rappresentante Permanente presso le Organizzazioni Internazionali, Massimo Bellelli, Monsignor Massimo De Gregori, i parlamentari eletti in Europa, Angela Schirò, Simone Billi, Massimo Ungaro, Gianni Farina e la Direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura a Zurigo (IIC), Licia Coffani.
Una rappresentanza italiana, che, sottolinea la Saig, “ha orgogliosamente accompagnato” i rappresentanti istituzionali ginevrini come Marie-Pierre Theubet, Presidente del Consiglio Municipale della Città di Ginevra, Sami Kanaan, Consigliere Comunale della Città di Ginevra, Stéphanie Lammar, Sindaco della Città di Ginevra, François Mumenthaler, Consigliere Comunale della Città d’Onex, Manuel Tornare e molti Membri d’Onore della SAIG. Gli ospiti d’Onore sono stati il Comune di Sortino con la presenza del Sindaco, Vincenzo Parlato, accompagnato da Manlio Puglisi dell’omonima Compagnia dell’Opera dei Pupi, Giuseppe Mazziotta in rappresentanza del gruppo folk “I Cumpari” e, per la Città di Palagonia il Sindaco, Salvo Astuti, accompagnato dal Vice-Sindaco Francesco Favata e l’Assessore Daniele Vintrici.
Diversi momenti hanno caratterizzato la serata come la tradizionale premiazione del “Personaggio dell’Anno 2018” della SAIG, riconoscimento andato a due membri del Comitato SAIG: Marjorie de Chastonay e Jean-Charles Lathion rispettivamente premiati dall’Ambasciatore Massimo Bellelli e il Console Generale Antonino La Piana. I due consiglieri sono stati premiati “per l’impegno profuso e per avere dimostrato alte qualità professionali e morali nello svolgimento delle loro funzioni come membri della SAIG”. Un premio speciale è stato attribuito al cassiere Gino Piroddi per le stesse motivazioni, che ha ricevuto il premio da Sami Kanaan.
Durante la serata, poi, Gianni Farina ha consegnato due medagliette commemorative della Camera dei Deputati ai rappresentanti della Società “AD-MAIORA” di Mazzarino (CL), Paolo e Salvatore Alessi, “per la proficua collaborazione che si prospetta con la SAIG, soprattutto a fine aprile 2020”.
Infine, il coordinatore Saig ha ricevuto l’Onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (OMRI) dalle mani del Console Generale La piana.
Una serata molto riuscita, a dimostrazione, sottolineala Saig, della capacità di “creare sinergie tra personaggi politico-istituzionale italiani e ginevrini, nonché figure rappresentative ai livelli imprenditoriali”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi