L’EXPORT IN MAROCCO NON SI FERMA E LA CCI VA IN DIGITALE

L’EXPORT IN MAROCCO NON SI FERMA E LA CCI VA IN DIGITALE

CASABLANCA\ aise\ - L’internazionalizzazione rende più forti le imprese, anche durante una pandemia: tutelare l’export italiano è indispensabile per garantire una ripresa economica e limitarne i danni. Per questo, la Camera di Commercio Italiana in Marocco ha promosso un piano straordinario per offrire nuovi servizi digitali gratuiti, o a condizioni agevolate, alle PMI italiane, contribuendo alla continuità del loro business.
“Forte della diversità e del potenziale economico delle aziende associate, della sua appartenenza ad un network internazionale di qualità, dei suoi rapporti privilegiati con le istituzioni e le autorità italiane e marocchine”, la Camera “assicura un’assistenza operativa ravvicinata alle società e agli enti che si affacciano sul mercato straniero”.
Oltre ad attivare l’approvvigionamento diretto - attraverso un distributore italiano ufficiale certificato - di presidi sanitari monouso per le piccole e medie imprese, la Camera di Commercio mette a disposizione delle aziende un ufficio di rappresentanza all’estero per “gestire i vostri affari a distanza” (sviluppo e presidio commerciale in loco: attività di back office commerciale gestendo o sviluppando contatti incontrati dall’azienda nel corso di fiere e viaggi d’affari; sostegno all’approccio del mercato marocchino; azioni di follow-up; presentazione potenziali nuovi clienti; consulenza fiscale e doganale); tra i servizi offerti anche la realizzazione di studi ed analisi di mercato a tariffe agevolate “per una migliore conoscenza della realtà economica del paese”; la “Ricerca partner mirata ad individuare l’effettivo interesse da parte di distributori/importatori locali ad un partenariato con la Vostra azienda. I B2B si svolgeranno su piattaforma on line dedicata”.
E ancora: la CCIM propone l’organizzazione di webinar su settori strategici per imprenditori ed aziende tenuti da professionisti del settore e la domiciliazione sociale, fiscale e commerciale, che prevede l’utilizzo dell’indirizzo della CCIU per la ricezione della corrispondenza e dei suoi locali come punto di ricevimento per i clienti.
Infine, viene offerta alle imprese assistenza per la ricerca e la selezione del personale che, viene specificato, non si limita alla raccolta dei CV e alla selezione dei candidati ma è corredata dalla comunicazione della normativa vigente, dalla predisposizione dei contratti e degli incarichi di lavoro offrendo l’ausilio del proprio network professionale di riferimento. Il tutto, sempre a distanza. (aise) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli