Marchio ospitalità italiana: la CCI Spagna lancia la campagna 2022

MADRID\ aise\ - La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna lancia in questi giorni la campagna “Marchio Ospitalità Italiana 2021-22”, che ha l’obiettivo di valorizzare le strutture ristorative autenticamente italiane nel paese iberico.
Promosso da Unioncamere e Isnart (Istituto Nazionale per le ricerche turistiche), il Marchio è ormai da diversi anni sinonimo di qualità dei servizi e prodotti offerti, nonché un importante strumento di promozione delle tradizioni agroalimentari delle diverse regioni italiane.
Nei prossimi mesi, la CCIS provvederà alla raccolta delle candidature sia da parte delle strutture già certificate negli anni scorsi, così da procedere al rinnovo del Marchio, sia da parte di nuovi ristoranti che desiderano ottenere la certificazione ed entrare così a far parte della rete “Ospitalità Italiana” gestita dalla Camera.
Inoltre, da quest’anno, anche potranno richiedere l’adesione al progetto anche le gelaterie artigianali, che si stanno ormai affermando anch’esse come capisaldi del gusto e della tradizione “made in Italy” nel mondo.
Per ottenere la certificazione, le strutture candidate devono rispettare una serie di requisiti specifici stabiliti dai promotori del progetto, ovviamente diversi a seconda che si tratti di ristoranti o gelaterie. Nel caso dei primi, la Camera sottolinea la presenza di elementi decorativi rappresentativi e identificativi della cultura italiana, l’utilizzo di prodotti italiani autentici nell’elaborazione delle ricette e la presenza di piatti e ricette tradizionali regionali nel menù. Per le gelaterie fondamentale usare ingredienti di base di origine italiana e la presenza di immagini ed elementi visual indicativi della cultura italiana. (aise)