CORONAVIRUS/ FOTI (COMITES ECUADOR): RIMPATRIATI CIRCA 100 CONNAZIONALI GRAZIE A MERLO, AMBASCIATRICE E FARNESINA

CORONAVIRUS/ FOTI (COMITES ECUADOR): RIMPATRIATI CIRCA 100 CONNAZIONALI GRAZIE A MERLO, AMBASCIATRICE E FARNESINA

QUITO\ aise\ - "Sono tanti gli italiani rimasti bloccati in Ecuador a causa della chiusura delle frontiere dovuta all'emergenza coronavirus. Ora più che mai è arrivato il momento di lavorare uniti". È quanto dichiara in una nota Salvatore Foti, presidente del Comites Ecuador.
"L'Ecuador ha lanciato un SOS e Roma ha risposto", prosegue Foti. "Il sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo, infatti, sostiene le iniziative volte al rimpatrio di connazionali bloccati nel Paese; grazie al prezioso lavoro coordinato con l'ambasciatrice Caterina Bertolini e la Farnesina saranno rimpatriati circa cento italiani, tra turisti, studenti, lavoratori. Altri partiranno la settimana prossima".
Foti desidera "ringraziare pubblicamente soprattutto il sottosegretario Merlo, perché fin dall'inizio si è messo a disposizione e si è interessato personalmente al caso. Con un rappresentante degli italiani nel mondo di questo livello all'interno delle massime istituzioni noi italiani all'estero ci sentiamo molto più sicuri e tutelati. Lavoriamo tutti insieme per tutti i nostri connazionali", conclude Foti, "perché solo combattendo questa battaglia uniti ne verremo fuori". (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi