Riunito il Comites Victoria&Tasmania

MELBOURNE\ aise\ - Riunione con agenda ricca di temi quella tenuta mercoledì 23 marzo dal Comites Victoria e Tasmania presso la sede di Coburg e che ha visto la partecipazione della console generale Hanna Pappalardo e del rappresentante presso il CGIE, Franco Papandrea.
Il presidente Ubaldo Aglianò ha aperto la seduta con gli adempimenti di rito, dando poi subito la parola alla console generale, la quale ha illustrato i contenuti essenziali della nuova circolare 4/2022 del Ministero Affari Esteri in tema di azione di promozione della lingua e cultura italiana degli Enti Gestori.
La console e il presidente del Comites si sono poi soffermati sull’importanza di avviare una nuova campagna promozionale di iscrizione e aggiornamento AIRE attraverso il portale Fast-It, anche in vista della prossima scadenza elettorale che vedrà i nostri connazionali doversi esprimere su alcuni quesiti referendari.
La parola è poi passata a Simone Battiston, ricercatore italiano presso la Swinburne University, il quale illustrato ai presenti la struttura del progetto co-finanziato da Comites e Swinburne University sul tema “Social Media e resilienza della comunità italo-australiana durante la pandemia Covid-19”. Il progetto, attraverso la procedura delle interviste a campione, si propone di comprendere l’impatto degli effetti dei lockdown sulla popolazione e offrire, in esito alla ricerca, opportune raccomandazioni circa la gestione dei rischi relativi ad emergenze che potrebbero impattare sulla comunità, sia nella sua componente stabile sia in quella mobile.
La console generale Pappalrdo ha espresso la piena approvazione sulla qualità del progetto, concordando sull’idea che il focus dello stesso sia mantenuto sulla comunità italo-australiana e sulle effettive necessità che la stessa possa manifestare in momenti di difficoltà come quello vissuto durante la pandemia, in ordine da poter comprendere che tipo di azioni intraprendere per il suo pieno supporto in situazioni di emergenza.
Il presidente Aglianò ha poi confermato l’avvenuta composizione delle Commissioni di Lavoro del Comites, che risultano così composte: della Commissione 1 Giovani/Nuova Migrazione/Servizi (sociali, consolari, informativi) fanno parte Massimo Calosi, Sergio Fucile, Gabrielle Marchetti, Ubaldo Aglianò e Veronica Misciattelli; della Commissione 2 Migrazione tradizionale/Sport e Tempo Libero/Associazionismo/Regioni-Enti Locali Francesco Pascalis, Tony Perfetto, Aris Imbardelli e Massimo Petterlin; della Commissione 3 Cultura, Lingua Italiana, Promozione Sistema Italia Michela Pellizon, Emanuela Villa Merlatti e Stefania Filippi.
Il presidente e il Comitato hanno ribadito ancora una volta che le Commissioni sono aperte alla libera partecipazione della comunità, invitando chiunque volesse partecipare e contribuire ai lavori sui temi di interesse a contattare il Comitato.
Sono stati affrontati anche gli argomenti del prossimo incontro di Intercomites, la riunione dei presidenti dei Comites d’Australia, e dell’Assemblea Paese che si terranno a Canberra nei giorni 8 e 9 aprile prossimi. Il presidente ha ribadito che in sede di Intercomites vorrebbe affrontare l’idea di un coordinamento di Comites su almeno un progetto unitario all’anno, che possa coprire tutto il territorio nazionale e che lasci comunque spazio alle singole iniziative locali in grado di rispondere alle esigenze dei connazionali che vivono nelle differenti circoscrizioni. A tal fine, Aglianò ha evidenziato l’intento di portare in quella sede la proposta di un progetto da applicare su scala nazionale e che affronti in maniera seria e forte il tema della promozione dello studio della lingua italiana, attraverso strategie congiunte, riprendendo così l’iniziativa attualmente in corso su questo tema che il Consolato Generale di Melbourne ha recentemente avviato con un tavolo di lavoro che vede anche la partecipazione del Comites, del Coasit, della Dante Alighieri e dell’Istituto Italiano di Cultura.
Il presidente ha riferito al Comitato che, unitamente all’Esecutivo, ha avviato i lavori preparatori in vista dell’organizzazione della prossima Festa della Repubblica, che sarà celebrata domenica 5 giugno. Il Comitato ha concordato nel mantenere l’impostazione di festa aperta a tutta la comunità così come proposta negli ultimo due anni durante la gestione del Comites, individuando nella sede della Brunswick South Primary School il luogo dove organizzare l’evento. Anche in questa occasione ci sarà la partecipazione di band e artisti italiani a intrattenere il pubblico, stalli gastronomici organizzati dai club e associazioni italiane, nonché tanti momenti dedicati allo sport, alle tradizioni, alla cultura. Un momento di celebrazione della Repubblica e dell’italianità nel suo complesso. Anche in questa occasione, il Comites ha invitato tutti coloro volessero unirsi in questa fase organizzativa dell’evento a mettersi in contatto con il Comitato stesso.
In esito ai lavori, il presidente Aglianò ha ringraziato tutti i partecipanti e ha aggiornato la prossima seduta alla prima settimana di maggio. (aise)