IL VICEPRESIDENTE SALA A CHICAGO CON LE AZIENDE LOMBARDE

IL VICEPRESIDENTE SALA A CHICAGO CON LE AZIENDE LOMBARDE

MILANO\ aise\ - È iniziata oggi e si concluderà venerdì prossimo la missione istituzionale del vicepresidente di Regione Lombardia e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione, Fabrizio Sala, a Chicago, negli Stati Uniti, dove il vicegovernatore è alla guida di una delegazione composta da 17 aziende lombarde, provenienti da Brescia, Milano, Mantova, Como, Bergamo, Lodi, Monza e Brianza e Varese. L'iniziativa si inserisce nel quadro della seconda edizione del Programma “Percorsi di accompagnamento in mercati strategici per il sistema economico lombardo”, promossa da Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia con il supporto di Promos Italia.
In questo stesso ambito, fino alla fine dell’anno, sono previste attività formative e di accompagnamento alle imprese in Israele, Giappone, Stati Uniti, Cina e Emirati Arabi Uniti e incontri b2b in loco e un periodo di 3 mesi di follow-up per supportare le aziende nel consolidamento delle relazioni e dei contatti intercorsi durante la missione.
“Siamo al fianco delle nostre imprese per aprire loro le porte del mercato internazionale ed in particolare degli Stati Uniti - ha spiegato il vicepresidente lombardo -. Vogliamo promuovere le nostre eccellenze e la nostra qualità conosciuta e apprezzata in tutto il mondo”.
“Nel corso della missione - ha sottolineato ancora Sala - porteremo all'attenzione anche tematiche come Mobilità Elettrica, Automotive e Biotecnologie per pianificare future collaborazioni con la Lombardia”.
Le aziende, dei settori arredo design, food&beverage, energia e moda, effettueranno incontri d'affari mirati e selezionati con i più importanti studi di architettura, contract e interior design per il settore arredo/design, con i maggiori importatori per la GDO e HORECA del MidWest per il settore food & wine e con i principali player per il settore della elettronica ed energia. Per il settore tessile saranno realizzati incontri con i principali referenti della catena di distribuzione di settore.
L'Italia, nei primi tre mesi dell’anno, ha esportato negli USA prodotti e servizi per 11 miliardi, pari a 672 milioni in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’export made in Italy negli USA è dunque in aumento del 6,7%.
In questa speciale classifica italiana di export in USA, è Milano ad essere in testa, superando il miliardo di euro. E la Lombardia, trainata dal capoluogo, la prima regione tricolore.
Questo quadro è emerso da un'elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e di Promos Italia, la struttura del sistema camerale italiano a supporto dell'internazionalizzazione delle imprese. E si evince dunque come il Made in Italy riesca a far breccia negli Stati Uniti.
Per ciò che riguarda l'import nazionale dagli USA, invece, è di 4,3 miliardi, +15,6%. Lazio, Toscana e Lombardia superano tutte gli 800 milioni di importazioni.
"Gli Stati Uniti si confermano un mercato di riferimento per l'export italiano e lombardo - ha rimarcato Giovanni Da Pozzo, presidente di Promos Italia -. E la Lombardia, con 2,3 miliardi di euro di export, +4,3% rispetto allo stesso periodo del 2018 si conferma la prima regione italiana. Le aziende lombarde continuano a guardare con crescente interesse al mercato USA". (aise) 

Newsletter
Archivi