INTEGRATORI ALIMENTARI ITALIANI NEI BALCANI: MISSIONE ICE A BELGRADO

INTEGRATORI ALIMENTARI ITALIANI NEI BALCANI: MISSIONE ICE A BELGRADO

BELGRADO\ aise\ - L’Ambasciatore italiano in Serbia, Carlo Lo Cascio, ha inaugurato ieri l’iniziativa “Settore nutraceutica e integratori alimentari italiani nei Balcani” in corso anche oggi a Belgrado.
L’evento è promosso dall’Agenzia Italiana per il Commercio Estero in collaborazione con l'Associazione italiana di integratori dietetici “FederSalus” e il Ministero dello Sviluppo Economico italiano, oltre che d’intesa con il Ministero della Salute della Repubblica di Serbia e la Camera di Commercio serba.
L’iniziativa riunisce 24 aziende italiane, produttrici degli integratori alimentari “Made in Italy”, anche con la partecipazione di oltre un centinaio di aziende della regione. Al seminario di inaugurazione, che si è tenuto presso l'Hyatt Regency Hotel, a cui ha partecipato anche la Direttrice dell'Agenzia ICE di Belgrado Marina Scognamiglio, sono seguiti incontri bilaterali con numerose aziende del settore della Serbia e di tutta la regione.
Il mercato degli integratori alimentari è un settore in forte crescita sia in Italia che in Serbia. In Italia il giro d’affari settoriale ha superato i 3 miliardi di euro, mentre in Serbia i consumi si attestano oltre ai 300 milioni di euro.
Soddisfatto per l’ampia partecipazione di aziende all’iniziativa, Lo cascio ha voluto sottolineare nel suo intervento come “il grande interesse per questa missione imprenditoriale dimostri una volta di più quanto siano stretti i legami commerciali tra Italia e Serbia. Anche in un settore che potrebbe apparire di nicchia, infatti, decine di nostre aziende sono pronte a recarsi in Serbia per avviare una collaborazione rafforzata con partner serbi”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi