CRAM in lutto per la scomparsa di Giuseppe Mangolini

PESCARA\ aise\ - Il direttivo del Consiglio Regionale Abruzzesi nel Mondo - CRAM ha espresso in queste ore sul proprio profilo Facebook il suo profondo cordoglio per l’improvvisa scomparsa di Giuseppe Mangolini, già Segretario Generale del Comune dell’Aquila, poi direttore dell’ANCI Abruzzo e che era prima della morte componente dell’Osservatorio per l’Emigrazione, organo consultivo e propositivo per le iniziative del CRAM.
“Mangolini è stato un punto di riferimento della struttura amministrativa del Comune de l’Aquila, è stato presidente dell’ANCI Abruzzo, direttore dell’associazione regionale dei Comuni, nonché componente del CRAM - hanno scritto nel post -. Profondo conoscitore del fenomeno migratorio italiano (lui stesso era figlio di migranti rientrati in Italia dopo un lungo periodo in Venezuela), Mangolini è stato componente attivo per più mandati nel Consiglio Regionale Abruzzesi nel Mondo, poi componente nell’Osservatorio Regionale dell’Emigrazione, quindi - a livello nazionale - nel Consiglio direttivo del FAIM (Forum delle associazioni italiane nel mondo), in rappresentanza dell’AITEF e chi scrive per l’ANFE, due associazioni storiche dell’emigrazione italiana”.
“Ci mancherà il suo contributo di ricerca e studio dell’emigrazione italiana – ha spiegato Antonio Innaurato, rappresentante dell’Osservatorio nel direttivo del CRAM - nonché la sua esperienza di uomo delle istituzioni, attento ai cambiamenti e alle relazioni umane. L’Osservatorio perde un componente di livello. Alla sua famiglia le più sentite condoglianze da parte di tutti i componenti del Direttivo e dell’Osservatorio del CRAM”. (aise)