I festeggiamenti innovativi per il 2 Giugno a Ginevra – di Carmelo Vaccaro

GINEVRA\ aise\ - Le autorità consolari italiane a Ginevra hanno scelto la data del 3 giugno, presso la Salle des Fêtes di Carouge, per celebrare la Festa della Repubblica italiana nella ricorrenza annuale che cade il 2 giugno. Nel 2022 è stato scelto di organizzare festeggiamenti innovativi che hanno dato la possibilità di partecipazione (con una semplice registrazione nell’apposito portale del Consolato) a circa 500 connazionali di tutte le fascia d’età e ceti sociali.
Il Console Generale d’Italia, Tomaso Pietro Marchegiani, affiancato dal Console Aggiunto, Roberta Massari, e da una squadra operativa, ha dato vita ad un evento che ha permesso la partecipazione di diversi espositori, associazioni e operatori italiani che, uniti, hanno fatto da cornice ad un programma che ha rallegrato i partecipanti.
Un programma variegato iniziato alle 17.00 con l’accoglienza dei bambini per una merenda e diverse animazioni all'esterno della Salle des Fêtes di Carouge. Il concerto della Fanfara dei Bersaglieri “R. Lavezzeri” di Asti ha dato inizio alla grande festa, seguito dai discorsi delle autorità in presenza dell’Ambasciatore d’Italia a Berna, Silvio Mignano, del neo eletto Presidente del Consiglio di Stato della Repubblica e Cantone di Ginevra, Mauro Poggia, il Consigliere di Stato Serge Dal Busco, del Procuratore della Repubblica e Cantone di Ginevra Olivier Jornot. Presenti le autorità comunali di Carouge con la Sindaca Sonja Molinari accompagnata dalle due Consigliere Amministrative Stéphanie Lammar e Anne Hiltpold. Presente anche il Gruppo Alpini di Ginevra con una rappresentanza e la Sezione ginevrina dell’Associazione Nazionale Carabinieri. La seconda parte del concerto dei Bersaglieri e gli inni nazionali dei due Paesi hanno poi concluso la fase protocollare dell’evento.
Il rinfresco è iniziato alle 19.00 con l’apertura degli stand per la degustazione dei prodotti messi a disposizioni dalle associazioni e dai volontari. Presenti i Com.It.es. di Ginevra e Losanna-VD-VS, diversi sponsor e associazioni con uno stand tra cui il Circolo di Ginevra dell’Associazione Regionale Sarda e la Società delle Associazioni Italiane di Ginevra (SAIG) che ha partecipato con la realizzazione di 500 cannoli siciliani.
L’estrazione di una lotteria, con ricchi premi, ha anticipato la proiezione del documentario RAI "Non far rumore" (2019), sui figli degli immigrati italiani in Svizzera. L’interessante pellicola ha dato la conclusione alla Festa della Repubblica italiana di quest’anno.
Nel corso dell’evento il sig. Domenico Silleri, Corrispondente Consolare nel Cantone VD, ha ricevuto l’Onorificenza di Ufficiale dell’Ordine della Stella d’Italia (OSI) dal Console Generale Marchegiani.
Dopo la Pandemia, l’evento nazionale ha richiamato il desiderio di uscire e di stare insieme. Molti rappresentanti dell’italianità nella Circoscrizione Consolare hanno risposto e si sono uniti attorno alle autorità consolari per colorare questa bella edizione 2022 della nostra più importante Festa della nazionale, presentata eccellentemente da Furio Longhi.
Unico neo: la mancanza in Svizzera del rituale e spettacolare passaggio delle nostre Frecce tricolori che animano i cieli della nostra bella Italia anche e soprattutto durante la Festa della Repubblica che suggella la giornata e saluta gli italiani dall’altro. Ma i festeggiamenti all’estero rappresentano in ogni caso un’importante occasione di coesione per gli italiani che vivono fuori dai confini della nostra Patria.
Complimenti sentiti agli organizzatori, ai volontari e a quanti hanno contribuito alla riuscita di questo magnifico evento. (aise)