Premio giornalistico “Bepi Zanfron”: edizione 2021 dedicata all’emigrazione

BELLUNO\ aise\ - Si svolgerà domani, sabato 23 ottobre, nella sala consiliare del Municipio di Longarone, con inizio alle 18, la cerimonia di premiazione della quarta edizione del premio giornalistico intitolato alla memoria di Giuseppe “Bepi” Zanfron, organizzato da Assostampa Belluno e Sindacato Giornalisti del Veneto, con il contributo del Consorzio dei Comuni del Bacino Imbrifero Montano del Piave appartenenti alla Provincia di Belluno e con il patrocinio della Regione del Veneto, della Provincia di Belluno, del Comune di Longarone, della Fondazione Vajont e dell'Associazione Bellunesi nel Mondo.
Si tratta di un'edizione dedicata all'emigrazione italiana di ieri e di oggi e che ha riscosso interesse nel mondo giornalistico nazionale: arrivano da Marche, Friuli-Venezia Giulia e Lombardia i tre finalisti di quest'anno.
A realizzare i lavori più apprezzati dalla giuria sono stati, in rigoroso ordine alfabetico, Paola Cecchini, Ludovico Fontana e Paolo Riva. Cecchini è giornalista professionista, vive a Pesaro ed è redattrice di Progetto Radici, curata dall'Associazione Nazionale Italiani nel Mondo; Fontana, anche lui professionista, è nato a Bari e dal 2017 lavora a Trieste per il TGR Rai; infine, Riva, giornalista professionista freelance, esperto di tematiche sociali e migratorie, collabora con diverse testate. Il vincitore verrà proclamato solamente nel corso della cerimonia di domani.
Viste le restrizioni legate all'emergenza sanitaria, la cerimonia di premiazione vedrà ingressi contingentati e agli invitati sarà richiesto di esibire il Green Pass. (aise)