Rai Italia: la Giornata della Bibbia nella nuova puntata di “Cristianità”

ROMA\ aise\ - La Giornata della Bibbia, istituita da Papa Francesco e dedicata alla celebrazione, riflessione, divulgazione della Parola di Dio per far crescere nel popolo di Dio la religiosa e assidua familiarità con le Sacre Scritture. Questo è il tema centrale del programma televisivo “Cristianità” di Rai World realizzato e condotto da suor Myriam Castelli in onda domani, domenica 23 gennaio, sui canali di Rai Italia in diretta dalle ore 9,15 dagli studi Rai di Saxa Rubra in Roma.
Con Monsignor Josè Manuel Del Rio Carrasco, della Congregazione per il culto divino, si parla della scelta di Papa Francesco di dedicare la terza domenica di gennaio di ogni anno all’ascolto e allo studio della Bibbia, Libro Sacro per cattolici, ebrei e altre confessioni cristiane. Una data significativa perché coincide con la tradizionale “Settimana per l’Unità dei cristiani” che ha nella Parola il suo punto d’incontro e di unità. Il Papa intende ravvivare la responsabilità che i credenti hanno nella conoscenza delle Sacre Scritture convinto che “l’ignoranza delle Scritture è ignoranza di Cristo”. La conoscenza della Bibbia rappresenta un ponte importante di dialogo e di contatto con le altre confessioni cristiane e con le altre religioni.
Al centro la Santa Messa presieduta dal Papa nella Basilica Vaticana durante la quale saranno istituiti con nuovo rito i ministeri del Lettorato e dell’Accolitato nonché quello di Catechista. A mezzogiorno, sempre in diretta, l’Angelus del Papa ai fedeli radunati in Piazza San Pietro.
Dopo la Messa il dialogo in studio prosegue con due nuovi ospiti, Monsignor Roberto De Odorico, docente e scrittore, già rettore del Collegio Giovanni XXIII e don Andrea Luigi Maria Bozzolo, Rettore Magnifico della Pontificia Università Salesiana con i quali si parla della Bibbia, libro del popolo del Signore che nel suo ascolto passa dalla dispersione e dalla divisione all’unità, Parola che unisce i credenti e li rende un solo popolo. De Odorico parla della Bibbia nella lingua originale, dei Padri della Chiesa e dei santi formati alla scuola delle S. Scritture. Il rettore parla della Bibbia al centro dell’educazione dei giovani, oggetto di studi universitari ma soprattutto Parola di Vita, Parola rivelata, e di Gesù Figlio di Dio Parola fatta carne per la Salvezza dell’umanità.
Poi si va negli Stati Uniti, a Houston, dove Padre Clair Orso, dei padri Scalabriniani, racconta la vita della sua parrocchia formata perlopiù da italiani emigrati e il fervore di iniziative che caratterizza la comunità di Huston.
L'altra tappa è a El Salvador dove vengono beatificati Rutilio Grande e altri due laici assassinati con lui il 12 marzo 1977 e insieme anche il francescano italiano Cosme Spessotto, tutti impegnati nell’aiuto ai poveri e nel far conoscere l’amore di Cristo. Un ricordo per le comunità cristiane della Repubblica Dominicana che il 21 gennaio festeggiano la loro protettrice, la Madonna di Altagracia. (aise)