Società Dante Alighieri: Alessandro Masi in Russia

MOSCA\ aise\ - Con la cerimonia d’inaugurazione dell’anno scolastico della Scuola italiana “Italo Calvino” a Mosca si è conclusa oggi la visita ufficiale del Segretario generale della Società Dante Alighieri Alessandro Masi in Russia, promossa nell’ambito del progetto di rafforzamento delle azioni della Dante nel Paese. Tra queste, appunto, la collaborazione con la Scuola “Italo Calvino” avviata nel 2018 (quando la Scuola è diventata centro d’esame PLIDA) e suggellata a fine 2020 con l’ingresso della Società nell’Ente di gestione.
Alla presenza dell’ambasciatore italiano a Mosca, Pasquale Terracciano, e del Console Generale Francesco Forte, durante la cerimonia Masi ha consegnato alla presidente dell’Ente Gestore della Scuola Karen Lawrence la medaglia d’oro con attestato di benemerenza di I classe della Società Dante Alighieri.
Questa la motivazione: “Nel corso della sua presidenza, la sig.ra Lawrence, già impegnata in passato nel sostegno della diffusione della Cultura italiana nel mondo, ha saputo allargare il respiro internazionale della Scuola Italo Calvino, rafforzandone l’attività educativa ed ampliandone la proposta formativa. Nell’ambito di questi fondamentali obiettivi è nata la collaborazione tra la Scuola Calvino e la Società Dante Alighieri, che attraverso una rete di Scuole e Comitati porta l’Italia nel mondo, grazie alla Cultura e alla Lingua. È particolarmente significativo che la Presidente Lawrence abbia creduto e dato impulso alla sinergia tra la Scuola Calvino e la Società Dante Alighieri proprio nell’anno in cui celebriamo il 700° anniversario del Sommo Poeta. Il lavoro encomiabile svolto dalla presidente Lawrence lascia un’importante eredità nella storia della Scuola Calvino e rappresenta un caso esemplare di collaborazione tra una scuola paritaria italiana nel mondo e la Dante Alighieri”.
Inoltre, Oleg Trozenko, benefattore della Scuola, è stato insignito della medaglia d’argento della Società Dante Alighieri, con attestato di seconda classe.
Il viaggio del Segretario Masi è iniziato lunedì 13 settembre con la partecipazione alla conferenza P.R.I.A., presso l’Ambasciata. Qui l’ambasciatore Terracciano ha rimarcato l’apporto offerto alla Scuola dal partenariato con la Dante, sottolineando il valore aggiunto di tale collaborazione nel promuovere la lingua e la cultura italiane in Russia, in sinergia con le istituzioni italiane preposte. Il dirigente scolastico professor Giuseppe Lo Porto ha prospettato opportunità di collaborazione tra la Società e l’Ufficio istruzione del Consolato italiano a Mosca e San Pietroburgo, e nelle città con cattedre di lingua italiana dove si registra notevole interesse per la nostra cultura.
Masi è intervenuto con la lectio “Il potere soffice della lingua italiana. Proposte per un nuovo modello” che delinea una visione della Dante Alighieri all’insegna dell’estroversione creativa per poter rispondere in modo adeguato e innovativo al sentimento d’italsimpatia descritto dal presidente della Società Dante Alighieri Andrea Riccardi e diffuso nel mondo. Il “Progetto Russia”, tra le linee prioritarie di azione della Dante, è stato illustrato dal nuovo referente in Russia della Società, Alessandro Salacone, nuovo vicepresidente della Scuola Calvino che curerà il coordinamento dell’attività dei Comitati russi e delle azioni di promozione culturale della Dante nel Paese.
Durante la sua visita, Masi ha incontrato anche la Rettrice dell’Università Statale di Studi Linguistici di Mosca Irina Kraeva con cui ha discusso sulle molteplici prospettive di collaborazione con la Società e in particolare sul tema della formazione dei professori e l’organizzazione di eventi congiunti.
Il Segretario generale Masi ha anche approfondito, nell’incontro con Valerij Duda, Direttore della Biblioteca Nazionale Russa, la prospettiva dell’organizzazione di una mostra sul tema dantesco in Russia in collaborazione tra la Biblioteca e la Dante. Il direttore Duda ha definito tale collaborazione “un importante contributo al rafforzamento dei programmi già in essere con l’ufficio culturale dell’Ambasciata d’Italia e l’Istituto di Cultura Italiana a Mosca”.
Il 15 settembre, a San Pietroburgo, il Segretario Masi ha partecipato alla conferenza annuale dei professori del P.R.I.A. “Italiano: innovazione e creatività” organizzata dall’Ufficio Scolastico e dal Console generale a San Pietroburgo Alessandro Monti. Si è tra l’altro parlato dell’opportunità di introdurre la certificazione PLIDA JUNIORES presso la scuola statale 318 “Dante Alighieri”.
Il giorno seguente, nella visita alla scuola di lingue “Italica”, già centro d’esame PLIDA, è stata prospettata l’adesione dell’istituto alla rete di scuole Dante Alighieri in Russia.
In tutti gli incontri della settimana, ai diversi interlocutori è stata presentata la nuova piattaforma Dante.Global della Società Dante Alighieri. Inaugurata il 14 aprile 2021 alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, fortemente voluta dal presidente della Società Dante Alighieri professor Andrea Riccardi, sarà un utile strumento per studenti e professori di italiano in Russia, con molteplici e innovative potenzialità offerte per lo studio e l’insegnamento dell’italiano. (aise)