EDD 2019: A BRUXELLES VIAGGIO VIRTUALE NEI PROGETTI DI COOPERAZIONE IN SUDAN CON L’AICS

EDD 2019: A BRUXELLES VIAGGIO VIRTUALE NEI PROGETTI DI COOPERAZIONE IN SUDAN CON L’AICS

BRUXELLES\ aise\ - L’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo ha partecipato anche quest’anno agli European Development Days, che si sono tenuti ieri e oggi, 18 e 19 giugno, a Bruxelles.
L’Aics era presente con uno stand dal titolo "Equitable Education, Partecipation and Economic Growth in Sudan" e un Lab Debate dal titolo "Can Open innovation be an answer to development challeges? Opportunities and threats". E ha ottenuto un grande successo!
Allo stand sul progetto TADMEN in Sudan, incentrato sull'inclusione sociale, i diritti delle persone svantaggiate e minori, è stata presentata la realtà virtuale della sede AICS di Khartoum. Moltissimi visitatori hanno partecipato affascinati dalla presentazione virtuale dei progetti della sede del Sudan: un'immersione nei luoghi delle attività con le testimonianze dirette di chi ne beneficia.
Il Lab, moderato dalla giornalista Francesca Folda, è stato incentrato sul tema dell'Open Innovation e il suo impatto sul mondo del lavoro. Ha partecipato come speaker Tinna Nielsen, antropologa e fondatrice di Move the Elephant, il cui intervento è stato incentrato sui comportamenti individuali e come le tecnologie possono aiutare a modificarli. Emilio Ciarlo ha presentato i progetti di cooperazione nel campo dell'innovazione sociale, tra cui l'African innovation leader, insieme al Politecnico di Milano e Torino in ambito di economia circolare e sostenibilità. Mark Kamau di Brck.Com ha sottolineato le sfide dei paesi Africani nel campo dell’innovazione digitale e Cristina Toscano della fondazione CARIPLO l'importanza della innovazione sociale nei Paesi in via di sviluppo con interventi che tengano conto delle esigenze e delle specificità di questi paesi.
Gli EDD, che vedono la partecipazione di circa 8.000 persone, sono stati per l’Agenzia, nel suo terzo anno di presenza, un’occasione unica di incontro e di dibattito a livello internazionale sulle tematiche della cooperazione allo sviluppo e una esperienza innovativa e originale con la realtà virtuale e il dibattito sul mondo del lavoro e delle tecnologie.
L’AICS ha partecipato anche allo stand della Rete Europea dei Practitiones di cui è membro dal 2016.
Lo stand quest’anno è dedicato al tema "Working Better Together: Good Practices in Joint Implementation. The Practitioners Network in action: inclusive and effective cooperation between partners", presso il quale è stato presentato lo studio finanziato dalla Rete sulla "Implementazione congiunta", in particolare con due progetti: il Kaafat Liljamia (TVET in Marocco realizzato da AECID e British Council) e il progetto EurosociAL, volto a rafforzare le politiche di coesione sociale in America Latina (realizzato da FIIAPP, Expertise France, IILA, l’Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana, e SICA). (aise)


Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli