CFMUNESCO: 200 STUDENTI DAL MONDO IN FRIULI PER LA SIMULAZIONE DEL DIBATTITO ONU

CFMUNESCO: 200 STUDENTI DAL MONDO IN FRIULI PER LA SIMULAZIONE DEL DIBATTITO ONU

UDINE\ aise\ - Sarà la Chiesa di San Francesco di Cividale del Friuli, in provincia di Udine, ad ospitare, venerdì prossimo, 14 febbraio, alle ore 17.00, la Cerimonia di Apertura della 6° edizione del "CFMUNESCO", la simulazione diplomatica dei dibattiti dell’ONU organizzata da studenti del Convitto nazionale Paolo Diacono, che porterà nella città ducale oltre 200 studenti di tutto il mondo, per un confronto in inglese su temi e problematiche socio-politiche mondiali di grande attualità. Il tema di quest’anno è l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU.
La Cerimonia di Apertura, momento aperto al pubblico che sancirà ufficialmente l'inizio dell'evento, sarà introdotta dalla studentessa Anastasia Brusini nel ruolo di Segretario Generale del CFMUNESCO e da Luca Gervasutti, Rettore del Convitto nazionale Paolo Diacono. Agli interventi delle autorità e di studenti quali Ambasciatori dei Paesi rappresentati, seguirà il significativo intervento della special guest Paola Del Zotto Ferrari, Fondatrice e Presidente dell’Accademia di Gagliato delle Nanoscienze, Fondatrice di Equality Moonshot e We4Others; Impactmania, Donna di Impact 2017; Membro del Comitato consultivo femminile di Lamborghini ed ex funzionario DPI dell'ONU (Dipartimento di informazione pubblica). Non mancheranno gli intermezzi musicali a cura di studenti del Convitto.
Di rilievo anche l'Apertura del Comitato Storico in programma sabato 15 febbraio alle ore 10.00 presso la Sala Consiliare di Sagrado (GO), a cui parteciperanno il sindaco Marco Vittori, il Dirigente del Convitto Luca Gervasutti, Giada Veneto, la studentessa del Convitto Paolo Diacono presidente del Comitato Storico e gli studenti quali Ambasciatori dei Paesi rappresentati.
Per i 200 giovani che stanno per giungere a Cividale da Udine e Gorizia (per il FVG), da diverse Regioni d’Italia e da Australia, Argentina, Russia e Slovenia, seguiranno quattro intense giornate all'insegna di incontri e dibattiti per trovare soluzioni plausibili ai problemi mondiali, tramite le uniche armi della parola e della mediazione. Gli studenti saranno suddivisi in cinque comitati e rappresenteranno 42 stati nelle simulazioni. Il primo sarà il Comitato UNESCO, per il legame con la città di Cividale, Patrimonio Mondiale dell’Umanità dal 2011, il quale affronterà la questione del rapporto Intelligenza artificiale e approccio umanistico e la questione delle tecnologie spaziali per la riduzione del rischio di catastrofi.
Il secondo, invece, sarà la Conferenza Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (ICRC), unica simulazione al mondo per studenti delle scuole superiori, organizzata grazie al supporto di Croce Rossa Italiana, Comitato Regionale FVG, e parlerà della questione del ripristino dei legami familiari e della protezione dei dati e della questione delle leggi e delle politiche sul clima.
Il Comitato Storico (HC) “1920 – The League of Nations”, che si inserisce nelle commemorazioni promosse dalla Regione FVG per il centenario della Grande Guerra sarà il terzo comitato. Gli studenti simuleranno il dibattito della Società delle Nazioni, nata nel 1920 con il sogno di prevenire future guerre.
Il quarto sarà il Comitato di Sicurezza, che si dedicherà alla questione dell’offensiva turca in Siria e delle criptovalute.
Quinti e ultimo comitato, infine, sarà l’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari dello spazio extra-atmosferico (UNOOSA), novità di questa edizione, in ricordo dei 50 anni dallo sbarco sulla Luna. Si parlerà di pace e cooperazione internazionale attraverso attività dello spazio e dell’accesso allo spazio per tutti.
Il Dirigente Scolastico del Convitto nazionale Paolo Diacono, Luca Gervasutti, ha ricordato: "La forza del CFMUNESCO è quella di coinvolgere studenti di tutto il mondo su contenuti di altissimo livello e tematiche di portata mondiale - come i temi UNESCO, la simulazione di Croce Rossa e Mezza Luna Rossa e il Comitato storico, tra gli altri -. Per poter simulare i delegati ONU e diventare portatori dei pensieri del Paese che rappresentano – prosegue Gervasutti – i ragazzi devono compiere un grande lavoro di ricerca, studio ed approfondimento. Questo lavoro favorisce lo sviluppo di un approccio critico straordinario nei confronti delle questioni di diplomazia internazionale”.
CFMUNESCO 2020 è organizzato con il patrocinio di Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, Comune di Cividale del Friuli, Comune di Sagrado, Croce Rossa Italiana - Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia e con la collaborazione di Società Operaia di Mutuo Soccorso ed Istruzione Cividale del Friuli. (aise) 

Newsletter
Archivi