IILA: AL VIA I SEMINARI PREPARATORI PER IL VI FORO PYMES

IILA: AL VIA I SEMINARI PREPARATORI PER IL VI FORO PYMES

ROMA\ aise\ - Promuovere la competitività e la sostenibilità delle imprese di dimensioni più piccole, favorire l'innovazione e il trasferimento tecnologico delle PMI, incentivare la creazione di reti di aziende, facilitarne l'accesso sia al credito sia al mercato. Sono gli obiettivi principali del Forum Pymes, la cui sesta edizione è prevista ad Antioquia, in Colombia, nel 2021, presentato oggi con un evento di apertura che ha illustrato il “percorso di avvicinamento” al Forum.
La preparazione di tale importante iniziativa prevede infatti Seminari e conferenze dedicate alle micro, piccole e medie imprese dell’America Latina, particolarmente nei settori del turismo sostenibile e dell’agroindustria, in programma da qui al prossimo 17 dicembre.
Hanno partecipato all’apertura dei lavori la Segretario Generale dell’IILA Antonella Cavallari, il Presidente pro-tempore dell'IILA e Ambasciatore del Paraguay, Roberto Melgarejo, l’Ambasciatore della Colombia (paese che ospiterà il forum), Gloria Ramírez, lasciando successivamente a José Luis Rhi-Sausi, coordinatore del Foro Pymes, al capo dell'Unità Cooperazione e Sviluppo di Cassa Depositi e Prestiti, Carlo Segni, al Segretario Generale di Confartigianato Imprese, Cesare Fumagalli e a Maritza López, assessore alla Productividad y Competitividad del governo regionale di Antioquia di illustrare i contenuti delle iniziative in programma.
Rhi Sausi ha evidenziato che “l’agenda sulle PMI costituisce uno dei punti di forza nelle relazioni di cooperazione dell’Italia (e dell’Europa) con l’America latina”, mentre la Segretario Generale Cavallari ha ricordato la “perfetta coerenza delle tematiche al centro del Forum 2021 con l’agenda verde e digitale della nuova IILA”.
Il Forum PYMES, ideato dai 21 paesi membri dell’IILA in occasione della VI Conferenza Italia-America Latina e Caraibi nel 2013, da allora costituisce un potente fattore di stimolo per gli scambi di esperienze, per la individuazione di politiche pubbliche di sostegno, per il disegno e la realizzazione di progetti di cooperazione internazionale a favore delle PMI, per lo stabilimento di collaborazioni aziendali dirette e programmi di formazione, tra cui spicca la Summer school "Pymes y Territorios". Il Forum PYMES coinvolge, con modalità originali e molto apprezzate dai numerosi partecipanti, i tre principali attori dello sviluppo regionale: istituzioni pubbliche nazionali e subnazionali; aziende e organizzazioni di aziende; istituzioni della conoscenza (università, centri tecnologici e fondazioni).
All’odierno evento di apertura seguiranno una serie di workshop virtuali: per approfondire la conoscenza degli strumenti finanziari necessari per l’innovazione e il trasferimento tecnologico, a beneficio delle PMI operanti nelle filiere agroalimentari e agroindustriali (24 settembre, 1, 8 e 15 ottobre); per discutere di innovazione e sostenibilità nell'industria della moda e tessile (22 e 29 ottobre, 5 novembre) e di turismo di prossimità e agriturismo (12, 19 e 26 novembre). A queste iniziative si aggiungerà un ciclo di conferenze su governance territoriale e PMI (2,3 e 9 dicembre) e sull’esperienza italiana delle cooperative sociali (10, 15 e 16 dicembre). (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi