Respond Rebuild Reinvent: a Torino un percorso di apprendimento sull'economia sociale e solidale

TORINO\ aise\ - La Città di Torino è stata selezionata per partecipare al programma di apprendimento internazionale promosso dal progetto RRR – Respond Rebuild Reinvent sul tema degli ecosistemi dell’economia solidale e sociale.
RRR, finanziato dall'Unione Europea nell’ambito dei suoi strumenti di politica estera, fa parte dell’iniziativa dell’OCSE – Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico denominata ‘Promoting Social and Solidarity Economy Ecosystems Global Action’ lanciata nel 2020 che coinvolge oltre 30 Paesi.
Torino è l'unica città italiana che parteciperà al programma di formazione e confronto con realtà internazionali. È stata scelta in virtù dell’impegno che da anni sta dimostrando nel supportare l'ecosistema locale dell’innovazione sociale, in particolare attraverso l’iniziativa ‘Torino Social Impact’. Il contesto torinese è infatti riconosciuto come uno dei più ricchi a livello internazionale per le esperienze che promuovono l'economia sociale e solidale.
“Dopo l'attribuzione alla nostra città come Centro di Competenza nazionale per l'Innovazione sociale, questo è un ulteriore ed importante riconoscimento da parte dell'Europa del ruolo guida di Torino in questo ambito”, commenta Marco Pironti, Assessore all'Innovazione e alla Smart City della Città di Torino. “Gli sforzi e i risultati consolidati nell’economia sociale e solidale rappresentano una fondamentale eredità da rafforzare e valorizzare per il futuro del nostro territorio”.
Durante l'emergenza sanitaria Covid-19, la Città ha attivato iniziative come ‘Torino Solidale’ che hanno mobilitato il territorio in favore dei soggetti più deboli e maggiormente colpiti dalle conseguenze socio-economiche della pandemia.
Respond Rebuild Reinvent – che coinvolgerà 16 organizzazioni a livello mondiale, tra cui UpSocial (il soggetto capofila) e le reti di città Eurocities e Metropolis - vuole mettere in luce e potenziare l'impatto che le azioni attuate dai governi locali possono avere nel fornire risposte veloci ed efficaci durante situazioni critiche come la recente emergenza sanitaria.
Le altre città selezionate, con cui Torino si confronterà, sono Dublino, Bilbao, Rotterdam, San Francisco, Belo Horizonte e Varsavia.
“Siamo molto felici di poter collaborare con il Comune di Torino nella realizzazione del progetto RRR”, ha dichiarato Federico Mento, Direttore di Ashoka Italia e principale partner del programma. “Negli ultimi anni, infatti, la città si è affermata come hub italiano dell'imprenditoria e dell'innovazione sociale, grazie al prezioso lavoro dell'amministrazione e alla sapiente regia di Torino Social Impact. Siamo così convinti delle grandi potenziali di Torino, che abbiamo deciso di organizzare il summit globale di Ashoka nella città a fine 2021". (aise)