BREXIT E AVVOCATI/ BILLI (LEGA): IL QUALIFIED LAWYERS TRANSFER SCHEME DIVENTA UNA PRIORITÀ

BREXIT E AVVOCATI/ BILLI (LEGA): IL QUALIFIED LAWYERS TRANSFER SCHEME DIVENTA UNA PRIORITÀ

ROMA\ aise\ - Convocato da Simone Billi, deputato della Lega eletto in Europa, venerdì scorso è tornato a riunirsi alla Camera il Comitato per gli italiani nel mondo e il Sistema Paese che ha ospitato in video collegamento Alessandro Gaglione, solicitor e membro del Comites di Londra, chiamato a riferire sul tema “Il riconoscimento delle qualifiche professionali degli avvocati nel Regno Unito alla luce della Brexit”.
“È stata fissata a fine anno la scadenza per completare il triennio di esercizio della professione legale per la qualifica di Solicitor in Inghilterra secondo la Direttiva 5/98CE” ha spiegato Gaglione. “Altrimenti sarà necessario sostenere il Qualified Lawyers Transfer Scheme”.
Dall’autunno 2021, ha precisato Billi, presidente del Comitato, “sarà invece richiesto a tutti, inclusi gli europei, di sostenere il Solicitor Qualified Examination. In alternativa si potrà sempre iscriversi al Register Foreign Lawyer ed esercitare con diritti limitati in collaborazione con un Solicitor inglese. Tre le qualifiche legali nel Regno Unito: circa 16.000 i Barrister, avvocati con “right of audience” patrocinio di fronte ad una Corte; circa 160.000 i Solicitor, avvocati con competenze in transazioni immobiliari, successioni e contenzioso, e circa 800 i Notary, che condividono con il notaio italiano le funzioni di certificazione”.
Gaglione ha quindi aggiunto che “si potrà continuare ad esercitare la professione di avvocato, anche se non qualificato Solicitor, in tutte le attività al fuori delle 6 riservate: litigation, contenzioso, immobiliare, testamentarie/notarili, giuramenti e procedimenti davanti ad una Corte: quindi, ad esempio, sarà possibile prestare consulenze legali sul diritto italiano, societario anche inglese, e contrattualistica”.
A margine dell’audizione, Billi e Gaglione hanno ringraziato “AIGA Giovani Avvocati Italiani, il Centro Studi Machiavelli, Tele Londra, Ius Law Web Radio ed i Comites di Londra e Manchester per aver sostenuto questa audizione informativa”.
Il video completo dell’audizione è disponibile qui. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi