“ARIA D’ITALIA”: SPECIALE PER ALBERTO SORDI CON L’IIC DI LISBONA

“ARIA D’ITALIA”: SPECIALE PER ALBERTO SORDI CON L’IIC DI LISBONA

LISBONA\ aise\ - Questa settimana “Aria d’Italia”, il podcast di cultura italiana a cura dell’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona, si unisce alle celebrazioni della 7ª Arte, in occasione della 3ª Edizione di "Fare Cinema – I Mestieri del Cinema", con uno speciale in ricordo dell’indimenticato attore Alberto Sordi, nel centenario della sua nascita.
Interverranno infatti il critico cinematografico Alberto Anile, autore di una ricca monografia dal titolo Alberto Sordi, edita dal Centro Sperimentale di Cinematografia e dalla Sabinae edizioni, e il giornalista Igor Righetti, cugino di Sordi e autore del recente Alberto Sordi segreto, edizioni Rubbettino. Entrambi, conversando con il giornalista Marcello Sacco, rivelano aspetti poco noti del lavoro di Sordi, inclusi alcuni inediti straordinari, e fanno luce sui tratti più intimi della personalità complessa di un artista che meglio di chiunque altro ha saputo rappresentare sul grande schermo il carattere degli italiani.
Alberto Anile, nato a Catania nel 1967, è critico e storico del cinema, autore fra l'altro di importanti volumi su Orson Welles, Luchino Visconti, Roberto Rossellini e sulla commedia all'italiana. Il suo libro più recente è Alberto Sordi (Sabinae edizioni 2020).
Igor Righetti, nato a Grosseto nel 1969, è giornalista e presentatore radiotelevisivo con una lunga esperienza nel mondo dello spettacolo. Cugino di Sordi in linea materna, ha scritto Alberto Sordi segreto (Rubettino 2020) sulla base anche di materiale d'archivio e memorie di famiglia.
L’edizione 2020 di Fare Cinema, iniziativa promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con MiBACT, ANICA, ICE e Istituto Luce - Cinecittà, per la promozione e valorizzazione delle professionalità che fanno grande il cinema italiano, si svolgerà in formato digitale e sarà fruibile tramite la piattaforma Raiplay, grazie alla collaborazione della RAI.
Moltissimi i contenuti dedicati al cinema e all’industria cinematografica italiana che prevedono una serie di videolezioni sui “mestieri del cinema” tenute da produttori, casting director, documentaristi, sceneggiatori, compositori, costumisti, scenografi, le masterclass di Gianfranco Angelucci su Federico Fellini e di Gianni Canova su Alberto Sordi per celebrare i centenari della nascita di questi due giganti che hanno reso grande il cinema italiano.
Verranno inoltre mostrati i 5 corti finalisti dei Premi David di Donatello, la serie “Fellini Frames”, diciotto pezzi d'archivio tratti dal repertorio dell'Istituto Luce Cinecittà che ritraggono il grande Maestro in momenti diversi della sua carriera, dalla preparazione dei suoi film più celebri alla consegna dell'Oscar per il film 8½, film e documentari italiani di recente produzione, cortometraggi di registi esordienti italiani, nonché altri contenuti appositamente realizzati dal Ministero degli Affari Esteri per celebrare Fellini, tra cui il corto “Fellini alla fine del mondo” di Silvio Caiozzi, realizzato in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura in Santiago del Cile ed il Videotour della mostra “Il Centenario. Fellini nel mondo”, allestita dall’Istituto Italiano di Cultura di San Paolo. Ci sarà spazio anche per tre episodi della serie "OffStage" dedicata al mestiere dell'attore e realizzata con il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e tre della serie "A scuola di cinema con RaiMovie" dedicata al mestiere dello sceneggiatore, realizzata con l'Associazione 100Autori. (aise) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli