“Figure per Gianni Rodari” approda a Bratislava

BRATISLAVA\ aise\ - Gianni Rodari è uno degli scrittori per l'infanzia più amati al mondo e con lui riparte, dopo il periodo pandemico, l’attività espositiva a Bratislava, dove il 30 marzo scorso è stata inaugurata la mostra “Figure per Gianni Rodari. Eccellenze italiane”.
Organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Bratislava in collaborazione con la Katolícka univerzita v Ružomberku, la mostra, che sarà aperta fino al 22 aprile, celebra il centenario della nascita dell’autore italiano (23 ottobre 1920) con le opere di illustratori italiani che lo hanno interpretato.
Fiabe, filastrocche, racconti e romanzi caratterizzano la sua vastissima produzione, oltre al fondamentale testo saggistico La grammatica della fantasia, pietra miliare della cultura pedagogico-letteraria. Rodari fu il primo, ed unico, autore italiano ad essere insignito del prestigioso Hans Christian Andersen Award, il “Premio Nobel” della narrativa per l’infanzia, ricevuto nel 1970. Innovativa, universale e sempre attuale, l’opera di Rodari viene ristampata senza sosta e rimane fonte inesauribile di ispirazione per numerosi artisti. Rodari è presente sul mercato slovacco con vari titoli, tra cui “Favole al telefono”.
Realizzata da Bologna Children’s Book Fair, dalla Regione Emilia-Romagna e curata da Cooperativa Giannino Stoppani/Accademia Drosselmeier, la mostra presenta le opere di 21 illustratori italiani, personalità storiche, grandi contemporanei, giovani artisti, ciascuno rappresentato da tre opere. Fra questi artisti, Bruno Munari, Altan, Olimpia Zagnoli, Chiara Armellini, Fulvio Testa, Emanuele Luzzati, Beatrice Alemagna, Manuel Fior e Nicoletta Costa.
Nell’ambito della mostra appaiono, inoltre, le traduzioni in slovacco di alcune favole a cura degli studenti del Liceo bilingue italo-slovacco “L. Saru” di Bratislava. (aise)