“Il Vangelo secondo Matteo” di Pasolini nei luoghi di Gesù: straordinaria proiezione organizzata dall’IIC di Haifa

HAIFA\ aise\ - Giovedì 26 maggio, alle ore 20.00, la suggestiva sede del Convento Francescano della Promessa Eucaristica di Cafarnao, nella Galilea, in Israele, ospiterà la proiezione de “Il Vangelo secondo Matteo” (1964) di Pier Paolo Pasolini. L’evento è organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Haifa in occasione delle celebrazioni per i cento anni dalla nascita di Pasolini e sarà ad inviti con un numero di partecipanti limitato.
L’IIC ha anche predisposto un mezzo che porterà i partecipanti a Cafarnao: la partenza è prevista alle ore 16.45 dalla sede dell’Istituto. Il ritrovo al Convento Francescano della Promessa Eucaristica è previsto alle 18.00: qui gli ospiti saranno accolti da un concerto d'archi del Quartetto Maurice e un rinfresco a bouffet. Dopo i discorsi istituzionali e la presentazione dell'opera a cura dell'ambasciatore d'Italia in Israele, Sergio Barbanti, inizierà la proiezione del film. La serata si chiuderà alle ore 22:30.
Il sito archeologico di Cafarnao ospita i resti del villaggio evangelico, in cui si ammirano le rovine della casa dell’apostolo Pietro, sormontate dalla moderna chiesa dedicata al santo e affiancate da una sinagoga di epoca bizantina. Il sito è gestito dalla Custodia di Terra Santa e sono i frati francescani dell’adiacente convento della Promessa Eucaristica che ogni anno accolgono e si prendono cura delle migliaia di pellegrini che percorrono le orme dei Gesù.
Seguendo fedelmente il Vangelo di S. Matteo, il film di Pasolini narra la vita di Gesù Cristo dall'Annunciazione alla Vergine Maria al matrimonio di Lei con Giuseppe, dalla nascita di Gesù alla strage degli Innocenti. Divenuto adulto, Gesù, nel deserto, affronta le tentazioni e dopo 40 giorni percorre la Palestina per predicare la Buona Novella, seguito dagli Apostoli. La sua presenza fra gli uomini è segnata dai miracoli, dal Sermone della Montagna, dal tradimento di Giuda Iscariota, fino al momento in cui, processato da Pilato, viene condannato alla crocefissione. La Resurrezione conclude la vita terrena del Redentore.
La pellicola sarà proiettata in italiano con sottotitoli in ebraico e in inglese. (aise)