I rettori d’Europa celebrano l’Università di Padova per i suoi 800 anni

PADOVA\ aise\ - Giovedì 30 settembre e venerdì 1° ottobre si aprono i festeggiamenti per l'Ottocentenario dell'ateneo veneto con l'incontro tra i rettori di alcune delle più antiche università europee, un reading-concerto sulla libertà e l'insediamento della Magnifica Rettrice Daniela Mapelli. A ottobre la Padua Freedom Lecture di Elena Cattaneo sulla libertà nella scienza, la mostra di Krištof Kintera all'Orto Botanico e l'apertura del Museo della Goliardia.
Una lunga festa di cultura, sapere e libertà. È quella che inizierà giovedì 30 settembre e accompagnerà fino al marzo del 2023 le celebrazioni per gli 800 anni dell'Università di Padova, con un ricco programma di eventi, mostre, spettacoli, incontri, pubblicazioni editoriali e inaugurazioni di nuovi musei. La due-giorni che porterà all'apertura dell’Ottocentenario inizierà giovedì alle ore 16 a Palazzo Bo con un incontro tra i rettori di alcuni tra i più antichi e importanti atenei europei. Al meeting parteciperanno i rappresentanti della Sorbona (Parigi) e di Toulouse-I-Capitole (Tolosa), i rettori dell'Università di Bologna e dell'Università di Napoli e – con messaggi a distanza – l'Universidad de Salamanca e la University of Cambridge. Intitolato “New Ideas for the Future”, l'incontro sarà incentrato sul ruolo futuro delle università, tra Europa, pandemia e rinascita.
Alle 21, il Teatro Verdi di Padova ospiterà l'evento “Libertas. Un comune destino ci tiene qui, o tutti quanti o nessuno”. Uno spettacolo di parole e musica che, prendendo spunto nel titolo dal motto dell'Università di Padova (“Universa Universis Patavina Libertas”) e dalla poesia Nove marzo duemilaventi di Mariangela Gualtieri, racconterà la cultura come strumento di libertà. Protagonista l'Orchestra di Padova e del Veneto diretta da Marco Angius, che eseguirà musiche scritte dalla compositrice Silvia Colasanti che si alterneranno a letture di testi scelti da Elio De Capitani.
L’evento sarà trasmesso in streaming sui canali digitali dell'Università e preceduto dai saluti della compositrice, del rettore uscente Rosario Rizzuto e della rettrice entrante Daniela Mapelli. Il passaggio di consegne avverrà il giorno successivo, venerdì 1° ottobre. La cerimonia di insediamento della Magnifica Rettrice inizierà alle ore 10 nell'Aula Magna di Palazzo Bo con i saluti istituzionali della Vice-Presidente della Regione del Veneto Elisa De Berti, del Sindaco di Padova Sergio Giordani e del Prefetto di Padova Raffaele Grassi, a cui seguiranno il discorso del Rettore uscente, gli interventi dei Rettori ospiti e il primo discorso della nuova Rettrice. L’intera cerimonia sarà trasmessa in streaming e terminerà con la dichiarazione dell’apertura ufficiale delle celebrazioni per l'Ottocentenario. Con il suo insediamento Daniela Mapelli sarà la prima Rettrice donna nella storia dell'Università di Padova, lo stesso ateneo in cui nel 1678 Elena Lucrezia Cornaro Piscopia – ricevendo la laurea in filosofia – divenne la prima donna laureata nella storia moderna. (aise)