"IN ALTRE PAROLE": L'ARABO LINGUA PROTAGONISTA ALLA BCBF

"In altre parole": l

BOLOGNA\ aise\ - In omaggio alla partecipazione di Sharjah, Paese Ospite d'Onore 2021 di Bologna Children’s Book Fair in programma dal 14 al 17 giugno del prossimo anno, la lingua della prossima edizione del concorso di traduzione "In Altre Parole" sarà l’Arabo.
Allo scopo di favorire la traduzione di libri per ragazzi e promuovere il talento di giovani traduttori da segnalare alle case editrici del settore, il Centro Traduttori della Bologna Children’s Book Fair propone una nuova edizione del concorso di traduzione "In Altre Parole" in lingua araba.
Per partecipare all’iniziativa è necessario tradurre in italiano un brano tratto da un testo originale inedito in arabo ed inviarlo contestualmente alla Domanda di partecipazione, debitamente compilata, in un unico messaggio entro la data tassativa e improrogabile dell’8 gennaio 2021 per posta elettronica in formato pdf solo ed esclusivamente al seguente indirizzo: inaltreparole@bolognafiere.it.
L’elenco dei partecipanti ammessi sarà pubblicato sul sito di Bologna Children’s Book Fair nella sezione Traduttori dedicata all’iniziativa.
Il concorso è aperto ai candidati che siano di madrelingua Italiana, che siano nati dopo il 1° gennaio 1986 e abbiano compiuto 18 anni e che abbiano pubblicato al massimo una traduzione letteraria (di narrativa per ragazzi o adulti o di saggistica).
Una commissione di esperti valuterà gli elaborati e stabilirà, a suo insindacabile giudizio, la traduzione giudicata migliore in base alla corretta comprensione del testo, all’adeguatezza del registro, alla scorrevolezza e alla fluidità della resa.
La proclamazione ufficiale del vincitore avrà luogo giovedì 17 giugno 2021 durante la Bologna Children’s Book Fair.
L’autore della migliore traduzione verrà avvisato per posta elettronica e la proclamazione ufficiale avverrà presso il Caffè dei Traduttori della Bologna Children’s Book Fair giovedì 17 giugno 2021.
All’autore della migliore opera verrà consegnato un certificato di riconoscimento; egli riceverà anche un premio di € 300,00 (trecento/00) lordi che rappresenta il corrispettivo per autorizzare BolognaFiere ad utilizzare la traduzione ed il nome dell’autore in pagine pubblicitarie, articoli e servizi giornalistici dedicati all’iniziativa. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi