L’ITALIA ALLA 14^ BIENNALE INTERNAZIONALE DI ARTE CONTEMPORANEA DI CURITIBA

L’ITALIA ALLA 14^ BIENNALE INTERNAZIONALE DI ARTE CONTEMPORANEA DI CURITIBA

CURITIBA\ aise\ - Si è aperta il 21 settembre scorso la 14^ edizione della Biennale internazionale d’Arte Contemporanea di Curitiba in Brasile che fino al 1° marzo 2020 affronterà il tema "Fronteiras em Aberto (Frontiere aperte)" occupando più di 100 spazi nella città di Curitiba tra cui il prestigioso Museo Oscar Niemeyer e lo storico Museo Paranaense.
La Biennale è riconosciuta come uno dei più grandi eventi d'arte contemporanea del Sud America e uno dei principali eventi del circuito artistico mondiale. In questa edizione è prevista la partecipazione di oltre 300 artisti provenienti da 35 Paesi.
Nell’ambito del tema generale si sviluppa il progetto espositivo "Além da ética (Oltre l’etica)", curato da Sandro Orlandi Stagl e Massimo Scaringella, nel Museo Paranaense e basato sui principi del Manifesto dell’Arte Etica elaborato dalla Galleria ARTantide.com nel 2016.
L’esposizione coinvolge, con opere appositamente ideate per questa occasione, un gruppo di artisti italiani che dal principio ne seguono i temi ideali e alcuni artisti invitati, che dimostrano come il tema dell'etica nell'arte sia un fenomeno mondiale in crescita: Marco Bertìn, Carlo Bonfà, Luigi Dellatorre, Gianfranco Gentile, Marco Gradi, Franco Mazzucchelli, Matteo Mezzadri, Marica Moro, Alberto Salvetti, Alessandro Zannier (Italia) Julia Bornefeld (Alemanha/Italia), Jorge R. Pombo (Espanha/Italia).
Sono stati inoltre invitati a partecipare Angela Lima e Guita Soifer (Brasile), He Yunchang e Wang Qingsong (Cina) e Sergio Racanati (Italia) che presenterà dal vivo la sua ultima performance dal titolo "Darkness".
Ciascun artista si confronta con l'ambiente del Museo Paranaense e con gli oggetti storici in esso contenuti, aprendo un dialogo fra l'arte del passato e quella contemporanea, sviluppando il tema etico ad esso più caro e affrontando temi come l'ambiente, l'energia, le guerre e i conflitti, la giustizia, l'economia, la libertà, la bioetica, le relazioni sociali e il futuro.
La partecipazione italiana alla Biennale di Curitiba si svolge con il patrocinio del Consolato Generale d’Italia, nell’ambito della Giornata del Contemporaneo. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi