XIX SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA NEL MONDO/ A MONTE-CARLO CON LA DANTE "RITRATTO ITALIANO. L’ITALIA DALLO STEREOTIPO ALLA REALTÀ"

XIX SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA NEL MONDO/ A MONTE-CARLO CON LA DANTE "RITRATTO ITALIANO. L’ITALIA DALLO STEREOTIPO ALLA REALTÀ"

MONTE-CARLO\ aise\ - Lunedi prossimo, 21 ottobre, vedrà l'apertura ufficiale della XIX Settimana della Lingua italiana nel mondo. La Dante Monaco, seguendo il tema indicato "L'italiano sul palcoscenico", continua le celebrazioni legate ai 40 anni di presenza nel Principato, presentando un dibattito che approfondisce le tematiche della mostra "Ritratti e Paesaggi: l'Italia sul Palcoscenico" inaugurata alla Salle d'Exposition du Quai Antoine 1er alla presenza della principessa di Hanovre, dell’ambasciatore d’Italia a Monaco, Cristiano Gallo, e della direttrice degli Affari Culturali, Françoise Gamerdinger, il 7 ottobre scorso e che terminerà domenica 10 novembre.
L’incontro–dibattito "Ritratto italiano. L’Italia dallo stereotipo alla realtà" rappresenta il momento più importante del programma di eventi legato al progetto dell’esposizione fotografica di Amedeo M. Turello, approfondendone tutte le tematiche. Moderatore dell’evento sarà Duilio Giammaria conduttore di Petrolio, programma di approfondimento di RAI2 che si occupa di cercare, analizzare e valorizzare le ricchezze che l'Italia possiede: i tesori artistici, culturali, capacità imprenditoriali che aspettano di essere utilizzati, come se fossero appunto il petrolio, l'oro nero del Paese. Hanno già confermato la loro presenza alla conferenza, fra gli altri: Elena Sofia Ricci, Stefano Mainetti, Paolo Pininfarina, Edoardo Cavagnino, Fabio Massimo Grimaldi, Paolo Bellezza Quater e Maurizio Marinella.
I vari partecipanti, provenienti da svariati ambiti culturali, artistici ed economici, saranno sollecitati da Duilio Giammaria ad esprimere e dibattere i loro punti di vista ed esperienze su quanto 'l'italianità' sia spesso inquinata a torto o a ragione da visioni stereotipate che mal sintetizzano realtà molto diverse. La percezione dell’Italia infatti, così come di ogni Paese, è sempre legata alla percezione che gli altri ne hanno sia attraverso le eccellenze che quel Paese esporta, sia attraverso luoghi comuni a cui per tradizione vengono associati. Ogni luogo viene identificato con una serie di stereotipi, di vizi e di virtù, incapaci di sintetizzare le qualità della gente e delle loro abitudini, evidenziandone purtroppo limiti e debolezze che a volte toccano ambiti di cattivo gusto se non addirittura di disprezzo.
L’Italia non si sottrae a questo processo che oggi, con l’affermazione di processi informativi rapidi e incontrollati, può generare clamore o addirittura diffamazione. Diventa interessante, senza essere celebrativi e nascondere problematiche reali, far luce su aspetti legati alla comunicazione e come è cambiata negli ultimi anni la percezione dell’italianità all'estero, per un Paese come il nostro che dipende da importazione ed esportazione e soprattutto esporta eccellenza in ambito culturale e artistico.
La manifestazione sarà seguita da una Cena Anniversario per i 40anni Dante Monaco nel Salon de la Mer della Tenue de Ville - Hotel Fairmont a partire dalle 21,30. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi