IL SALONE DEL LIBRO DI TORINO NEL MONDO

IL SALONE DEL LIBRO DI TORINO NEL MONDO

TORINO\ aise\ - Il Salone Internazionale del Libro di Torino girerà il mondo in compagnia dei migliori scrittori italiani per creare sinergie e tessere relazioni con le realtà internazionali. L’intento è quello di allargare lo sguardo, di condividere saperi e buone pratiche, di conoscere e scambiare pareri e punti di vista con le eccellenze estere nell’ambito della promozione della lettura.
Prima tappa del viaggio sarà Madrid, presso l’Istituto Italiano di Cultura diretto da Laura Pugno. Domani, giovedì 4 aprile, alle ore 20, la presentazione del Salone nella capitale spagnola, con il direttore Nicola Lagioia, le scrittrici Evelina Santangelo e Claudia Durastanti, il poeta e scrittore Luis García Montero, direttore dell’Instituto Cervantes e gli autori spagnoli Lorenzo Silva e Laura Freixas.
E ancora il Salone volerà in direzione di Buenos Aires giovedì 25 aprile, grazie a Donatella Cannova, direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura. Incontri e dialoghi, quindi, anche in collaborazione con la 46° Feria Internacional del Libro de Buenos Aires, uno dei più importanti eventi editoriali in America Latina, per dare il via a Quadrante Sud, un progetto che porterà tutto l’anno scrittori italiani nella capitale argentina, a partire da Sandro Veronesi. L’idea cardine è favorire la circolazione della letteratura italiana contemporanea verso l’Argentina e viceversa, per percorrere così nuove rotte letterarie.
Infine, il Salone raggiungerà Londra, in occasione del FILL - Festival of Italian Literature in London, coordinato da Marco Magini, Claudia Durastanti e Marco Mancassola, per consolidare i propri legami con l’Istituto Italiano di Cultura diretto da Marco Delogu. Il festival, arrivato alla terza edizione, ha incrociato le voci di grandi autori italiani e anglofoni come Walter Siti, Ali Smith e Olivia Laing per discutere dei temi più attuali, come la politica, le migrazioni, di traduzione e letteratura. (aise)


Newsletter
Archivi