IMMAGICA: A TBILISI UN VIAGGIO NELLA BELLEZZA ITALIANA TRA ARTE E INNOVAZIONE

IMMAGICA: A TBILISI UN VIAGGIO NELLA BELLEZZA ITALIANA TRA ARTE E INNOVAZIONE

TBILISI\ aise\ - L’arte esplorata con tecnologie innovative. Un affascinante itinerario virtuale attraverso il tempo e i capolavori della pittura e scultura italiane. Una sinfonia di suoni, luci, immagini immersive, contenuti multimediali: un nuovo modo per emozionarsi, divertirsi, conoscere. Con un linguaggio accessibile a tutti, ma di grande rigore scientifico.
Inaugura domani, 31 maggio, a Tbilisi, in Georgia, la mostra "IMMAGICA. Arte italiana. Un viaggio nella Bellezza" allestita al Museo Nazionale Simon Janashia (C.so Rustaveli 3) dove rimarrà aperta al pubblico fino al 31 agosto.
Attraversando oltre cinque secoli, dal Trecento alla prima metà dell’Ottocento, l’esposizione racconta alcuni protagonisti, tramite alcune tra le opere più significative. Giotto: la "Maestà di Ognissanti" e gli affreschi della Cappella degli Scrovegni di Padova. Leonardo: "L’Annunciazione degli Uffizi". Botticelli: "La Nascita di Venere" e "La Primavera". Raffaello: "La Madonna del Cardellino". Bellotto: "La Piazza San Marco" e "Il Castello Sforzesco". Canaletto: "La Cappella dell’Eton College". Canova: le sculture "Le Grazie" e "Amore e Psiche".
Ad arricchire l’esposizione un’area introduttiva, un percorso multimediale su maxi schermi avvolgenti, con una narrazione filmica di forte impatto, una piattaforma educativa con schermi touch per approfondire le vite degli artisti e i particolari dei lavori esposti, un’isola di realtà virtuale per "entrare" nelle tele di Bellotto e Canaletto. La descrizione delle opere, disponibile in georgiano e in inglese, si potrà ascoltare tramite cuffie auricolari e sarà accompagnata da una colonna sonora originale.
L’idea è nata da uno dei seminari su nuove tecnologie e patrimonio culturale organizzati dall’Ambasciata italiana in Georgia con il Museo Nazionale georgiano e il Consiglio Nazionale delle Ricerche italiano.
L’hanno realizzata tre aziende italiane di prestigio, specializzate nella progettazione e sviluppo di soluzioni digitali nel campo della tutela dei beni culturali: Cose Belle d’Italia Media Entertainment ha ideato e prodotto il percorso; Centrica ha disegnato la piattaforma; e, infine, ETT ha curato l’area VR. L’iniziativa è stata resa possibile grazie al sostegno del Ministero dell’Istruzione, Scienza, Cultura e Sport georgiano.
"Immagica è una nuova importante tappa di un viaggio iniziato 18 mesi fa, con mostre importanti da noi organizzate con i partner georgiani: Botticelli, Michelangelo, Tiziano, i grandi geni del Rinascimento, Bernini e il Barocco, i maestri dell'arte contemporanea, de Chirico, gli omaggi a Caravaggio e Leonardo da Vinci”, ha commentato l’Ambasciatore italiano Antonio Bartoli. “Iniziative sostenute dal programma "VivereALL’italiana" del Ministero italiano degli Affari Esteri e Cooperazione internazionale. Iniziative premiate da uno straordinario successo: oltre 135 mila visitatori. Lavorare insieme significa generare cooperazioni future e rapporti di fiducia tra istituzioni e aziende. Guardando a Immagica come esempio di story telling digitale, la Georgia – non solo educa studenti, forma creativi digitali e attrae turisti - ma può esplorare la possibilità di fare lo stesso per raccontare il proprio straordinario patrimonio attraverso la tecnologia. È con tecnologie all’avanguardia che i tesori di questo Paese antico – dai paesaggi alle icone, dagli affreschi agli ori – possono circolare nel mondo". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi