“LA PITTURA NELLA CAPPADOCIA RUPESTRE”: CONFERENZA ON LINE CON L’AMBASCIATA AD ANKARA E L’UNIVERSITÀ DELLA TUSCIA

“La pittura nella Cappadocia rupestre”: Conferenza on line con l’ambasciata ad Ankara e l’Università della Tuscia

ANKARA\ aise\ - “La pittura nella Cappadocia rupestre. Conoscenza, restauro e indagine fotografica” è il tema della conferenza on line organizzata in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia ad Ankara che si terrà domani, giovedì 14 gennaio, alle ore 18, sulla piattaforma Zoom.
Paola Pogliani, storica dell’arte, e Gaetano Alfano, fotografo, entrambi membri della Missione dell’Università degli Studi della Tuscia in Cappadocia, racconteranno alcuni aspetti del lavoro della missione, avviata in Cappadocia nel 2006 per studiare e salvaguardare gli straordinari dipinti murali, realizzati fra il VI e il XIII secolo, che ricoprono gli interni di cappelle, chiese e monasteri scavati nella roccia. Una patrimonio prezioso che rappresenta un unicum nel panorama della produzione pittorica bizantina per la varietà degli stili, delle scelte iconografiche e dell’uso dei materiali che si concentrano in Cappadocia.
L’incontro sarà introdotto da Patrizia Boschiero, coordinatrice delle attività del Premio Carlo Scarpa, che rappresenta la cornice per questo ciclo di incontri molto interessanti. Esso intende contribuire a elevare e diffondere la cultura di “governo del paesaggio” e di “cura dei luoghi”; si propone come occasione e strumento per far conoscere, al di là dei confini delle ristrette comunità di specialisti, il lavoro intellettuale e manuale necessario per governare le modificazioni dei luoghi, per salvaguardare e valorizzare i patrimoni autentici di natura e di memoria.
La partecipazione alla conferenza è libera, previa iscrizione tramite questo link. (aise)


Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli