PREMIO ITALIA-CINA 2019: CONCLUSA LA RESIDENZA ARTISTICA DELLE CINESI DING DING E TAN FEI IN PIEMONTE

PREMIO ITALIA-CINA 2019: CONCLUSA LA RESIDENZA ARTISTICA DELLE CINESI DING DING E TAN FEI IN PIEMONTE

TORINO\ aise\ - Domani, giovedì 30 gennaio, alle ore 17.30, per un’unica serata, saranno presentati i lavori realizzati dalle due artiste Ding Ding e Tan Fei vincitrici cinesi del Premio Italia-Cina 2019. Il premio è ideato e realizzato dall’Istituto Garuzzo per le Arti Visive in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, l’Istituto Italiano di Cultura di Pechino e il National Art Museum of China.
Le vincitrici, durante i due mesi di permanenza in Italia, sono state seguite dai curatori Luca Albonico e Rebecca De Marchi che, attraverso la creazione di un percorso ad hoc, hanno permesso loro di intrecciare le proprie ricerche artistiche e teoriche con quelle di coetanei italiani, curatori, direttori di musei e altri operatori del settore culturale italiano.
La serata di domani presso L’OFFICINA con-temporanea, lo spazio espositivo di Luoghi Comuni San Salvario, costituirà il momento conclusivo di questa esperienza.
Il Premio Italia-Cina rientra nel progetto Residenze per l’Arte, creato dall’Istituto Garuzzo con l’intento di promuove la giovane arte italiana e straniera, di mantenere e rafforzare i rapporti istituzionali tra i Paesi creando ponti culturali. Offre inoltre l’opportunità di fare esperienze di crescita professionale a contatto con altre culture.
Il Premio si svolge in attuazione della Convenzione siglata a Roma e Pechino il 14 dicembre 2018 tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese (MAECI – DGSP), il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo - Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (MiBACT – DG AAP), l’Istituto Italiano di Cultura di Pechino (IIC-Pechino), l’Istituto Garuzzo per le Arti Visive (IGAV) e il National Art Museum of China (NAMOC).
L’iniziativa rientra nella programmazione del Forum culturale Italia-Cina ed è inserita tra i principali eventi del 2020 Anno della cultura e del turismo Italia-Cina. Il premio gode del patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia, di Regione Piemonte, Città metropolitana di Torino e Città di Torino.
Ente culturale no profit con sede a Torino, l’Istituto Garuzzo per le Arti Visive nasce nel 2005 per far conoscere gli artisti italiani nel mondo contribuendo alla diffusione dell’arte contemporanea come mezzo di diplomazia culturale, favorendo gli scambi amichevoli tra le nazioni e promuovendo progetti quali mostre, residenze e premi. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi