Inaugurato l’Altagamma Club New York con la presentazione di Next Design Perspectives

NEW YORK\ aise\ - Dopo Olanda e Cina il progetto di networking di Altagamma si amplia negli USA con il lancio dell’Altagamma Club New York, che ha come obiettivo promuovere la creatività, l’eccellenza, la qualità e lo stile di vita dell’Italia negli Stati Uniti, mercato di riferimento per l’alto gamma italiano.
Il primo incontro del Club di Altagamma a New York è l’edizione USA di Next Design Perspectives, la conferenza della Fondazione dedicata ai trend futuri della creatività e del design – in partnership con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e con ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane – che si è svolta ieri, 31 maggio, presso la Lamborghini Lounge NYC, l'esclusivo spazio aperto solo su invito nel quartiere artistico di Chelsea del Socio Altagamma, che mette in mostra l'eccellenza automobilistica italiana.
Il network degli Altagamma Club rientra nell’accordo quadro tra la Fondazione e il MAECI per valorizzare l’alto di gamma italiano nel mondo. All’interno dell’Altagamma Club New York i country manager delle Imprese Socie troveranno un luogo di confronto per creare iniziative congiunte e attività di storytelling.
Secondo Matteo Lunelli, Presidente di Altagamma, “gli USA si confermano sempre più un mercato fondamentale per le aziende dell’alto di gamma. Nel 2021 l’America è il più grande mercato dei beni di lusso personale con 89 miliardi di euro, rappresentando il 31% del giro d’affari globale. I consumatori americani amano da sempre lo stile italiano e la qualità dei nostri prodotti, ne hanno una profonda conoscenza e sono sempre stati uno stimolo continuo per la nostra creatività. L’auspicio è che l’Altagamma Club New York possa facilitare il networking tra i manager delle imprese socie e che la sua attività possa rafforzare i rapporti economici, politici e sociali fra i nostri Paesi, aiutando la promozione del Made in Italy d’eccellenza in America”.
Il coordinatore dell’Altagamma Club New York è Luca Lo Curzio, CEO, North America di Ermenegildo Zegna Group, che lavorerà a stretto contatto con Lelio Gavazza, Executive Vice President Sales and Retail di Bulgari e coordinatore dei diversi Altagamma Club, e con la rete diplomatico-consolare italiana negli USA.
La tappa di New York, dedicata alla business community e ai media americani, rientra nel calendario della terza edizione di NEXT DESIGN PERSPECTIVES che – dopo il lancio milanese a ottobre 2021 e l’edizione a Shanghai a novembre 2021 – culminerà il 27 ottobre 2022 nella conferenza plenaria alla Triennale Milano.
L’appuntamento è stato aperto da Matteo Lunelli, Presidente di Altagamma, Cesare Bieller, Console Generale Aggiunto, e Luca Lo Curzio, Coordinatore dell’Altagamma Club New York. La Creative Director di WGSN, Lisa White, ha illustrato i 5 futuri trend sociali, culturali e creativi che stanno già cambiando l’approccio dei luxury brand. L’approfondimento del mercato USA dell’alto di gamma è stato affidato a David Kelly, Chief Global Strategist di J.P. Morgan.
Come osservato da Cesare Bieller, Console Generale Aggiunto: “Il mercato di New York ha tradizionalmente rappresentato un punto di approdo per i marchi italiani del lusso, ma anche una porta di ingresso verso tutti gli Stati Uniti. L’attuale contesto internazionale non può che rafforzare l’interesse con cui le nostre aziende guardano alle opportunità offerte da una città così legata allo stile di vita italiano, sinonimo di eccellenza, stile e creatività. Saluto quindi con favore l’apertura dell’Altagamma Club di New York, certo che potrà divenire un punto di riferimento per il Made in Italy di qualità”.
I temi emersi durante l’incontro sono stati commentati e arricchiti dai contributi di Lelio Gavazza, Executive Vice President Sales and Retail di Bulgari e Coordinatore Generale degli Altagamma Club, Luca Lo Curzio, CEO, North America di Ermenegildo Zegna Group e Coordinatore dell’Altagamma Club New York all’interno della panel session moderata da Stefania Lazzaroni, Direttrice Generale di Altagamma.
Di seguito I 5 trend emergenti della creatività, presentati da Lisa White di WGSN
1. Supernature – I progressi tecnologici nei materiali e nei prodotti ingegnerizzati aiuteranno a conservare le risorse naturali, aprendo a un futuro super-naturale.
2. Navigare il metaverso – Il metaverso, virtuale spazio condiviso esplorabile, che include VR/AR, NFT, blockchain, gaming, rimodellerà il comportamento umano.
3. Collettivo e rigenerativo – L’emergenza climatica reclama una spinta verso la circolarità: un percorso “rigenerativo” che coinvolge agricoltura, design, ricerca dei materiali.
4. Il benessere come priorità – Dalla pandemia è emersa l'esigenza di una cura del sé molto spiccata: benessere mentale, fisico e spirituale.
5. Nuove alleanze – Geopolitiche, produttive, creative. La comunità prevale sull’individualità.
Il concept della terza edizione di NEXT DESIGN PERSPECTIVES è Design in Flux: Emotional, Sensorial, Other-than-human.
“Con il titolo Design in Flux – ha spiegato Beatrice Leanza, curatrice di Next Design Perspectives 2021/2022 - il programma guarda al design e al suo fondante carattere esplorativo per potenziare l'esperienza umana, e dunque alla sua capacità di navigare nelle profondità della percezione e in un mondo del sapere oggi radicalmente espanso e interconnesso – in un mondo sensoriale, emozionale, “non-solo-umano”. Il 27 ottobre alla Triennale Milano parleremo di forme di azione e pensiero nel contesto del design contemporaneo che si muovono in modo fluido, idealistico e radicalmente collaborativo, quindi necessariamente inclusivo, olistico e sostenibile, guidate da un sentimento”. (aise)