AL VIA NUOVA OPERAZIONE UE DI EMBARGO SULLE ARMI IN LIBIA “IRINI”: SODDISFATTA LA FARNESINA

AL VIA NUOVA OPERAZIONE UE DI EMBARGO SULLE ARMI IN LIBIA “IRINI”: SODDISFATTA LA FARNESINA

ROMA\ aise\ - Eunavfor Med Irini. Questo il nome della nuova operazione lanciata oggi, 1° aprile, dal Consiglio dell’Unione Europea riguardo l’attuazione dell’embargo sulle armi, da qualunque parte provengano, imposto dall’Onu nei confronti della Libia, che la Farnesina, attraverso una nota sul proprio sito, ha accolto con soddisfazione.
L'operazione Irini, che prende il titolo della dea greca della Pace, è il risultato dell'impegno, assunto dai leader dell'UE alla conferenza di Berlino, ad assicurare azioni urgenti e concrete per contribuire alla pace e alla stabilità in Libia. Irini sostituirà l’operazione Sophia, scaduta il 31 marzo, avrà come compito principale l’attuazione dell’embargo e non prevede porti di sbarco in Italia in caso di salvataggi in mare. È quindi chiamata in primo luogo a sostenere gli sforzi internazionali a sostegno di una duratura ed equilibrata soluzione del conflitto in Libia.
Il Comando Operativo sarà collocato a Roma e il Comandante dell’Operazione sarà l’Ammiraglio di Divisione della Marina Militare Italiana, Fabio Agostini.
“L’Unione Europea - spiega il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale - compie così un passo concreto a sostegno del processo di Berlino e di una soluzione politica al conflitto libico. Si tratta di un risultato importante, al quale il Ministro Di Maio ha sin dal principio fornito un contributo sostanziale nei continui contatti con i suoi omologhi europei”.
Per l’Alto Rappresentante dell’Unione Europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Josep Borrell, “la diplomazia non può avere successo se non è sostenuta dall'azione. L'embargo sulle armi imposto dalle Nazioni Unite alla Libia deve essere applicato in modo concreto. Ciò è essenziale per un cessate il fuoco permanente. Con questa operazione l'UE farà la sua parte. L’avvio dell’operazione IRINI è un segnale forte dell'impegno dell'UE a sostenere il processo di Berlino, a ripristinare la stabilità in Libia e a portare la pace al popolo libico”. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi