IL SOTTOSEGRETARIO DI STEFANO IN MISSIONE IN KAZAKHSTAN E KYRGYZSTAN

IL SOTTOSEGRETARIO DI STEFANO IN MISSIONE IN KAZAKHSTAN E KYRGYZSTAN

ROMA\ aise\ - Il Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Manlio Di Stefano, è da oggi in Kazakhstan e Kyrgyzstan per una missione che mira al rilancio del partenariato bilaterale con Paesi chiave di una regione che ha acquisito negli ultimi anni un’importanza sempre crescente sul piano geopolitico, commerciale ed energetico.
Nell’agenda del sottosegretario in Kazakhstan gli incontri con il Ministro degli Esteri kazako Mukhtar Tileuberdi e con il Ministro dello Sviluppo Digitale, dell’Innovazione e dell’Industria aerospaziale Askar Zhumagaliyev.
Il Sottosegretario, inoltre, inaugurerà il primo Business Forum Italo-Kazako e la IV edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo in Kazakhstan.
In Kyrgyzstan incontrerà i Vice Ministri degli Esteri Nuran Niyazaliyev e Azizbek Madmarov, oltre a rappresentanti del Ministero dell’Economia e della Camera di Commercio.
La missione si inserisce in un rilancio delle visite politiche nell’intera regione, già sviluppata a partire dal novembre del 2018 con la missione in Uzbekistan e Tagikistan e proseguita con la missione in Turkmenistan nel marzo scorso.
La sintesi di questo percorso sarà rappresentata dalla Conferenza Italia-Asia Centrale del prossimo 13 dicembre, che verrà inaugurata dal Ministro Di Maio e presieduta dal Sottosegretario Di Stefano e riunirà alla Farnesina rappresentanti politici dei cinque Paesi dell’Asia Centrale ed esponenti delle istituzioni finanziarie internazionali; del mondo delle imprese; dell’accademia e della cultura, in un’occasione volta discutere gli interessi dell’Italia nella regione, in vista dell’elaborazione di una strategia nazionale nei confronti dell’Asia Centrale.
“L’Italia - ha dichiarato il Sottosegretario Di Stefano - è il primo Paese europeo che si accinge a rafforzare i rapporti con l’intera regione dell’Asia centrale: si tratta di un’area strategica nello sviluppo della connettività euro-asiatica, e di una regione con cui abbiamo già solidi rapporti di collaborazione sul piano energetico. Il nostro obiettivo è rafforzare la nostra presenza ed aprire le porte alle nostre imprese, in particolare alle PMI, che hanno ottime prospettive di crescita con tutti i Paesi dell’area”. (aise) 

Newsletter
Archivi