L’UNICEF celebra i 60 anni dell’Hub Globale di Approvvigionamento e Logistica a Copenaghen

COPENAGHEN\ aise\ - L’UNICEF ha celebrato ieri, 5 ottobre, i 60 anni delle operazioni di distribuzione di aiuti di emergenza ai bambini più vulnerabili nel mondo dall’Hub Globale di Approvvigionamento e Logistica (Global Supply and Logistics Hub) a Copenaghen.
L’Hub di Copenaghen ha distribuito aiuti – come strumenti medici, medicinali, aiuti per l'igiene, materiale didattico e attrezzature igieniche – a ritmi record negli ultimi anni, in risposta a un numero crescente di crisi umanitarie in tutto il mondo, tra cui quelle in Afghanistan, Etiopia, Pakistan, Sud Sudan, Ucraina e Yemen, oltre alla pandemia da COVID-19.
“I bisogni umanitari dei bambini non sono mai stati più grandi, per questo il lavoro dall’Hub Globale di Approvvigionamento e Logistica a Copenaghen non è mai stato così importante”, ha dichiarato Catherine Russell, direttore generale dell’UNICEF. “Il miglior modo per celebrare questo momento importante è raddoppiare i nostri sforzi per raggiungere tutti i bambini a rischio con aiuti essenziali che possano aiutarli a sopravvivere alle crisi e ricostruire le proprie vite. L’UNICEF è profondamente grato al Governo e al popolo della Danimarca per il supporto in questo vitale lavoro e guarda con fiducia ai prossimi 60 anni di fornitura di aiuti salvavita ovunque e in qualsiasi momento siano necessari”.
Quest’anno, finora, sono partite dal magazzino 480.000 tonnellate di aiuti di emergenza che comprendono 1.400 camion inviati in risposta alla Guerra in Ucraina per un trasporto di 10.484 tonnellate di aiuti. La consegna comprende oltre 800.000 kit di emergenza che comprendono kit ostetrici, aiuti medici di emergenza e kit per l’igiene familiare.
In risposta alla pandemia da COVID-19, l’Hub Globale di Approvvigionamento e Logistica ha guidato l'approvvigionamento, il trasporto e la logistica di COVAX, un'iniziativa mondiale volta a garantire un accesso equo ai vaccini contro il COVID-19. Dalla prima spedizione a febbraio 2021, l'Hub ha facilitato l'arrivo sicuro di 1,7 miliardi di dosi di vaccini contro il COVID-19 in 146 Paesi e territori, oltre a milioni di siringhe, attrezzature per la conservazione a freddo e dispositivi di protezione individuale per gli operatori sanitari.
La scorsa settimana, come parte delle celebrazioni, il goodwill ambassador dell’UNICEF Liam Neeson ha realizzato una missione presso il magazzino e ha aiutato a preparare aiuti per i bambini in Afghanistan.
“Quando si verifica un’emergenza e i bambini sono costretti a lasciare le proprie case, scuole e comunità, gli aiuti inviati dal magazzino dell’UNICEF a Copenaghen possono fare la differenza tra la vita e la morte”, ha dichiarato Liam Neeson. “Da attrezzature per l'ossigeno, compresse per purificare l'acqua, zanzariere, palloni da pallavolo, fino a intere scuole, l'UNICEF sta fornendo ai bambini aiuti 24 ore su 24 per assicurarsi che sopravvivano e prosperino. 24 ore su 24, 7 giorni su 7, senza sosta”.
Fondato nel 1962, lo spazio adibito a uffici e magazzini – oggi il più grande magazzino umanitario del mondo – è stato donato dal Governo danese all'UNICEF per ospitare le sue operazioni di approvvigionamento e logistica a livello globale. Da allora, decine di migliaia di aerei cargo, navi, camion e treni hanno lasciato Copenaghen con innumerevoli tonnellate di aiuti salvavita per i bambini che vivono in zone di conflitto, disastri naturali e altre emergenze nel mondo.
In totale, l'anno scorso la divisione aiuti e logistica dell'UNICEF ha acquistato beni e servizi per un valore di 7,181 miliardi di dollari per i bambini e le loro famiglie in 160 Paesi e aree. (aise)