INCONTRI ISTITUZIONALI A SKOPJE E PRISTINA PER DI MAIO

INCONTRI ISTITUZIONALI A SKOPJE E PRISTINA PER DI MAIO

ROMA\ aise\ - Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, dopo aver fatto visita a Belgrado, ha incontrato oggi, 11 febbraio, a Skopje, in Macedonia, prima il suo omologo macedone, Nikola Dimitrov, poi il Presidente del Governo, Oliver Spasovski. A seguire, il numero uno della Farnesina è volato a Pristina, in Kosovo, dove ha avuto un incontro con il Presidente del Parlamento, Vjosa Osmani.
Con Nikola Dimitrov, Di Maio ha rimarcato come l’Italia abbia sempre sostenuto il percorso d’integrazione europea della Macedonia del Nord e continuerà a farlo. Inoltre, ha sottolineato come l’apertura dei negoziati sia una tappa fondamentale per la credibilità dell’impegno dell’Unione Europea nei Balcani, per rafforzare le riforme e consolidare la stabilità.
A Oliver Spasovski ha invece confermato come la Macedonia del Nord sia un partner importante nei Balcani con cui costruire una cooperazione a tutto campo. Il Ministro Di Maio ha veicolato inoltre un messaggio di sostegno al suo interlocutore, esortandolo a mantenere coraggio politico e visione strategica nelle riforme chiave del Paese.
Come ultima tappa della missione di due giorni nei Balcani Occidentali, il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale è volato nella capitale del Kesovo, a Pristina, dove ha incontrato il Presidente del Parlamento del Kosovo, Vjosa Osmani, durante il quale ha sottolineato che l’amicizia tra Italia e Kosovo è profonda e sincera e che il dialogo interparlamentare rappresenta uno strumento essenziale per la stabilizzazione regionale. Il Ministro Di Maio ha, inoltre, evidenziato che, nella NATO, l’Italia è uno degli amici più stretti di Pristina.
Il Ministro italiano proseguirà in serata il suo viaggio verso Parigi, per incontrare il suo omologo francese, Jean-Yves Le Drien. (aise) 

Newsletter
Archivi