ABLATION-FIT: INNOVATIVO SOFTWARE ITALIANO CHE RILEVA IL 76,5% DEI TUMORI RESIDUI NON VISIBILI

MILANO\ nflash\ - Un recente studio clinico retrospettivo mostra che un nuovo software italiano per la valutazione dei risultati dei trattamenti ablativi in tecnica mini-invasiva, sviluppata da R.A.W. srl, startup italiana nata nel 2015, in stretta collaborazione con l’Istituto di Innsbruck, è in grado di rilevare fino al 76,5% delle porzioni tumorali rimaste non ablate e pertanto ancora vitali, altrimenti non visibili. Il software si chiama Ablation-fit ed è stato sviluppato e certificato dalla startup milanese, di cui è fondatore e referente clinico il Prof. Luigi Solbiati, pioniere della oncologia interventistica, con oltre 25 anni di esperienza. (nflash) 

Newsletter
Archivi