AL VIA I CAMPI ESTIVI NEI BENI CONFISCATI ALLA MAFIA: SIGLATO IL PROTOCOLLO TRA IL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE E COMMISSIONE ANTIMAFIA

LOCRI\ nflash\ - Campi estivi per mille fra ragazze e ragazzi nei beni confiscati alla criminalità organizzata. Li prevede il Protocollo d’intesa siglato ieri a Locri (Reggio Calabria) dal Ministro per l’istruzione Lucia Azzolina e dal Presidente della Commissione Antimafia Nicola Morra alla presenza del Procuratore Nicola Gratteri, che impegna il Ministero dell’Istruzione e la Presidenza della Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie a realizzare percorsi di educazione per studentesse e studenti e di formazione per i docenti sui temi della legalità.  Un fronte su cui il Ministero è da tempo impegnato e su cui intende rafforzare la propria azione, collaborando con tutte le istituzioni interessate. Subito dopo la firma, Azzolina e Morra hanno visitato l’Ostello Locride, uno dei beni dove si svolgeranno i campi estivi, gestito da GOEL-Gruppo Cooperativo, che da anni si oppone alla ‘ndrangheta costruendo un modello di sviluppo etico per la Calabria. (nflash)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi