APPELLO DEL SNDMAE: RAFFORZARE LA PRESENZA DIPLOMATICA ITALIANA NEL MONDO

ROMA\ nflash\ - In occasione della visita a Roma del presidente Xi Jinping, il SNDMAE – sindacato rappresentativo della carriera diplomatica italiana – ha diramato una nota in cui ricorda che "presso l'Ambasciata d'Italia a Pechino, una delle più importanti della nostra rete diplomatico-consolare, lavorano 11 diplomatici, mentre in quella francese ve ne sono 30, in quella tedesca 52 e più numerosi degli italiani sono anche gli olandesi! Pechino è una priorità anche dei nostri "competitor" e", sottolinea il sindacato, "i confronti sulla presenza diplomatica sono impietosi in tutto il mondo. Il 25% delle nostre ambasciate all’estero ha oggi in organico un solo funzionario diplomatico e gravissima è anche la carenza di funzionari non diplomatici e di contrattisti". Il SNDMAE lancia quindi un appello "affinché si avvii una riflessione concreta sugli strumenti effettivamente a disposizione della presenza istituzionale italiana nel mondo". (nflash) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi