REFERENDUM: ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO

ROMA\ nflash\ - Mancano due settimane al 26 febbraio, giorno entro il quale i connazionali temporaneamente all’estero possono comunicare al comune di residenza il loro desiderio di votare per corrispondenza al referendum costituzionale del 29 marzo, con cui gli italiani dovranno esprimersi sulla legge che taglia il numero dei parlamentari. (nflash)

Newsletter
Archivi