ELEZIONI REGIONALI: L’EMILIA ROMAGNA RESTA A SINISTRA/ IN CALABRIA VITTORIA DI FORZA ITALIA

ELEZIONI REGIONALI: L’EMILIA ROMAGNA RESTA A SINISTRA/ IN CALABRIA VITTORIA DI FORZA ITALIA

ROMA\ aise\ - Si è concluso con la conferma di Bonaccini e lo stop alla Lega di Salvini in Emilia Romagna e l’affermazione del centrodestra, e di Forza Italia in particolare, in Calabria la prima tornata elettorale del 2020.
Secondo i dati del Viminale, in Emilia Romagna ha votato il 67,67% degli aventi diritto; bassa, invece, l'affluenza alle urne rilevata in Calabria, che si ferma al 44,32%.
Quanto ai risultati, in Emilia Romagna, quando mancano due sezioni da scrutinare, vince Stefano Bonaccini – governatore uscente, sostenuto da Pd e centrosinistra – con 1.195.610
di voti, pari al 51,42% del totale. La candidata della Lega, Lucia Borgonzoni, raccoglie 1.014.401 (43,63%). Male il candidato del Movimento 5 Stelle, Simone Benini: 80.808 i voti per lui (3,48%).
Diversa la situazione in Calabria, dove vince Jole Santelli, parlamentare di Forza Italia dal 2001, candidata del centrodestra votata da 441.416 persone, pari al 55,44% del totale. Sconfitto, dunque, Filippo Callipo, l’imprenditore candidato dal Pd che si ferma a 239.568 voti, pari al 30,09% del totale. Il candidato 5 Stelle, Francesco Aiello, è stato votato da 58.188 persone, pari al 7,31%. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi