RAPPORTI TRA UE E SVIZZERA: A GINEVRA IL DIBATTITO DEL LABORATORIO DELLA SINISTRA

RAPPORTI TRA UE E SVIZZERA: A GINEVRA IL DIBATTITO DEL LABORATORIO DELLA SINISTRA

GINEVRA\ aise\ - Dibattito sui rapporti tra Ue e Svizzera il prossimo 19 giugno a Ginevra. Organizzato dal Laboratorio per la sinistra, in collaborazione con le sezioni svizzere di ANPI, Potere al Popolo e Libertà e Giustizia, il dibattito inizierà alle 19.00 al Café Gavroche (Boulevard James-Fazy, 4).
Qui, Alessandro Pelizzari, Segretario regionale UNIA Genève, e Guglielmo Bozzolini, Direttore ECAP, parleranno dell'accordo quadro che regola i rapporti tra l’Unione Europea e la Svizzera. A moderare i lavori sarà Riccardo Bagnato, corrispondente da Ginevra per la radio televisione svizzera di lingua italiana.
“Cercheremo di capire meglio questo importante passaggio che ci chiama in causa come lavoratori, come cittadini e come uomini e donne impegnati in Svizzera”, spiega il Laboratorio della Sinistra. “Nello scorso dicembre infatti il Consiglio federale ha avviato un’ampia consultazione sociale sul testo dell’ultimo accordo raggiunto che verte sulle condizioni di accesso della Svizzera al mercato interno UE e sull’introduzione di alcuni meccanismi di risoluzione delle controversie tra le parti. Il più grande sindacato elvetico, l’UNIA, si oppone a questo accordo perché potrebbe comportare un indebolimento delle protezioni salariali in Svizzera. La destra, contraria all’accordo, da parte sua ha già lanciato un’iniziativa per sottoporre a voto popolare una delle precondizioni fondamentali del trattato: la libera circolazione dei cittadini europei in Svizzera”. (aise) 

Newsletter
Archivi