CORONAVIRUS E FLUSSI TRANSFRONTALIERI

CORONAVIRUS E FLUSSI TRANSFRONTALIERI

ROMA\ aise\ - Oggi presso la sede della Protezione civile si è svolta una riunione sull’emergenza coronavirus con il presidente Conte, i ministri Speranza e Di Maio, il capo della Protezione civile Borrelli, in video collegamento con i governatori Fontana, Fedriga, Cirio, Zaia, Toti, un rappresentante della Valle d’Aosta e il presidente della provincia di Bolzano Kompatscher.
Nel corso dell’incontro sono state esaminate tutte le criticità riguardanti i flussi transfrontalieri e il controllo dei confini aerei, marittimi, terrestri e ferroviari, ivi compresa l’eventualità di ripristinare i controlli alle frontiere in deroga a Schengen.
Dalla discussione – riporta la Protezione civile – è emerso che sebbene ci sia una praticabilità giuridica, non sussiste la sostenibilità pratica per una tale sospensione. E in ogni caso tale misura non garantirebbe nessuna efficacia cautelativa.
Il Governo italiano ha proposto una riunione con i Ministri della Salute dei Paesi confinanti. L’obiettivo sarà arrivare a condividere linee d’azione comuni.
Nella riunione di oggi molti governatori hanno manifestato preoccupazione per la mobilità dei cittadini italiani pendolari transfrontalieri.
Sempre di oggi l’allarme della Croce Rossa Italiana circa tentativi di truffa a danno di anziani da parte di finiti volontari.
“Diversi comitati locali ci segnalano una truffa telefonica su finti volontari della Croce Rossa che propongono test domiciliari sul Coronavirus”, avverte la Croce rossa nazionale. “Vi informiamo che non è stato disposto alcun tipo di screening porta a porta e invitiamo tutti a fare attenzione”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi