Luca Serianni: il cordoglio di Mattarella

ROMA\ aise\ - “La notizia della scomparsa di Luca Serianni, autorevole storico della lingua italiana, mi addolora profondamente. Esprimo il mio cordoglio ai suoi familiari e a quanti lo ebbero maestro nella comunità accademica”. Così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha espresso il suo cordoglio per la scomparsa di Serianni, morto ieri a Roma dove era ricoverato, in coma irreversibile, dopo essere stato investito ad ostia il 18 luglio scorso.
“Il culto della “parola”, sensibile strumento di comunicazione e conoscenza, al centro dei suoi studi – sottolinea il Capo dello Stato – ne ha fatto un riferimento per tutti gli studiosi, tracciando un percorso prezioso per gli studenti e i linguisti che hanno avuto modo di conoscerlo”.
“Docente universitario dai molti interessi e autore di studi lessicografici e filologici, cultore di Dante e della sua opera, lascia un vuoto e, insieme, - conclude Mattarella – una feconda eredità per tutta la cultura italiana”. (aise)