Sbs Italian/ Mercato Centrale arriva a Melbourne: "Un'occasione per rinvigorire la cultura italiana" – di Carlo Oreglia e Elisabetta Merati

MELBOURNE\ aise\ - “"La cultura italiana in Australia sta svanendo un po' e questa è l'occasione per rinvigorirla, e non solo la cultura italiana di un tempo ma anche quella nuova. E perché no?" racconta a SBS Italian Eddie Muto, l'imprenditore che sta per portare l'esperimento di Mercato Centrale a Melbourne insieme al creatore del concept Umberto Montano. Mercato Centrale è uno spazio condiviso in cui artigiani della cucina italiana offrono le loro ricette e la loro arti culinarie per tutti, insieme a spazi dedicati all'arte. Montano, in Australia per il lancio ufficiale di Melbourne, ha confermato al microfono di SBS Italian il rapporto tra cucina e architettura”. A raccogliere la sua intervista sono stati Carlo Oreglia e Elisabetta Merati.
“La sede di Mercato Centrale sarà a Collins street nel McPherson's Building, una “gemma dell’Art déco” degli anni ’30, con 3500 metri quadrati a disposizione per i visitatori.
Montano ha sottolineato come i suoi progetti si collochino in luoghi prestigiosi della città, per offrire un’esperienza "a tutto tondo", che parte dalla cucina artigianale alle esperienze culturali.
"Adesso è ancora un garage, un sottoscala, un luogo dark", racconta Montano, "ma noi vogliamo condividere con la città l'esperienza dai primi passi".
Nelle intenzioni degli imprenditori quello di Melbourne sarà “il gemello dei Mercati Centrali italiani” e sarà anche il primo esperimento al di fuori dal Bel Paese.
La combinazione tra italianità e "aspirazione verso l'italianità” è un punto di forza di Melbourne per l’imprenditore nato a Stigliano, in provincia di Matera, secondo il quale gli australiani hanno più familiarità con l'Italia rispetto ad altri Paesi.
Cosa sarà Mercato Centrale a Melbourne
"Mercato per me è una piazza, un centro di aggregazione per le persone”, racconta Montano. “Il cliente è il cuore del Mercato Centrale, seguito dagli artigiani”.
Questa “piazza” diventerà un aggregatore di artigiani locali, offrendo loro la possibilità di gestire come vogliono le loro botteghe senza il peso degli investimenti iniziali.
“All'interno delle botteghe sono liberi di offrire come vogliono il loro prodotto, noi selezioniamo la qualità. O sei bravo o niente”.
Il sito di Mercato è in Collins street, vicino alla stazione Southern Cross, in una zona ostile al traffico delle auto e con poco parcheggio per i futuri clienti.
Difficoltà che, unite alla mancanza generale di personale, potrebbero porre diverse sfide impegnative per l’entusiasta progetto di Montano.
L’imprenditore però scrolla le spalle e si mostra ottimista.
"Normalmente a Mercato in Italia entrano tra le 7 e le 12mila persone al giorno. Sono convinto che Melbourne accoglierà con entusiasmo questo progetto. In cinque Mercati Centrali in Italia diamo da mangiare a 10 milioni di persone all'anno... ne vogliamo fare altri tre a Melbourne?".
Il piano ambizioso è di arrivare all'apertura al grande pubblico entro la fine di dicembre o inizio gennaio del 2023”. (aise)