Un’altra primavera con la pandemia? Le proposte dell’IIC di San Francisco – di Serena Perfetto

SAN FRANCISCO\ aise\ - “Questa primavera, ovunque tu sia, c’è un programma pieno di eventi lanciati dall’Istituto Italiano di Cultura di San Francisco che possono essere seguiti sul laptop o in streaming attraverso la tua tv, al sicuro a casa. Dal cibo alle arti, alla letteratura, ci sono molte opportunità per rimanere connessi e attivi virtualmente mentre si seguono le linee guida per evitare la diffusione del covid-19. Chi ama la cultura italiana sa però che il team dell’IIC di San Francisco non si è davvero mai fermato. Dopo un incredibile 2020, passato a gestire eventi virtualmente, ridefinendo programmazioni e modalità, ora sono super entusiasti e continuano a darci opportunità per imparare, ascoltare, leggere, o semplicemente godersi un momento di relax, in buona compagnia”. Così scrive Serena Perfetto in questo articolo che firma per “l’Italo-Americano”, magazine diretto a San Francisco da Simone Schiavinato.
“Come molte altre istituzioni e organizzazioni italiane in Italia e all’estero, l’IIC di San Francisco ha celebrato Dante Alighieri e la sua Divina Commedia, promuovendo Dalla selva oscura al Paradiso. Un viaggio attraverso la Divina Commedia di Dante Alighieri in trentatré lingue. L’audiolibro permette di ascoltare un’ampia selezione del poema in molte lingue, un’occasione unica per immergersi nel mistero dell’Inferno, del Purgatorio e del Paradiso, camminando con Dante e la sua guida Virgilio attraverso i primi gironi, prima di arrivare in Paradiso, dove Dante incontra finalmente Beatrice, la donna che ha ispirato lui e la sua poesia.
In aprile, ci sono due eventi principali per onorare Dante, settecento anni dopo la sua morte. Il primo, Botticelli e Dante: i disegni per la Divina Commedia, è un webinar Zoom con Dagmar Korbacher, Direttore di Kupferstichkabinett (Berlin State Museums) e il curatore Furio Rinaldi (Fine Arts Museums of San Francisco). La conversazione toccherà il ciclo dei novantatre disegni di Sandro Botticelli che illustrano la Divina Commedia di Dante. Considerato una delle imprese più misteriose del grande maestro, il ciclo consta di sette fogli conservati nella Biblioteca Apostolica in Vaticano e di una raccolta di 85 fogli che fu acquistata per il Kupferstichkabinett del Royal Museum di Berlino dal direttore Friedrich Lippmann nel 1882.
Dagmar Korbacher spiegherà il percorso di questi disegni, mentre Furio Rinaldi parlerà dell’evoluzione di Botticelli come pittore e disegnatore. Il programma, che si terrà il 21 aprile alle 11 del mattino, è presentato dall’IIC in collaborazione con il Museo della Legion d’Onore, il Kupferstichkabinett dei Musei Statali di Berlino e il Consolato Generale d’Italia di San Francisco, con un discorso di apertura del Console Generale Lorenzo Ortona.
A maggio, l’Istituto Italiano di Cultura e il Consolato Generale d’Italia a San Francisco ospiteranno un altro webinar sull’ispirazione che Dante Alighieri ha dato ai lettori moderni, ora capaci di esprimere la loro condizione sociale e il loro desiderio di uguaglianza e libertà. Dennis Looney, Ron Jenkins e Nicole Pagano discuteranno le interpretazioni degli scrittori afroamericani alla Divina Commedia nel XIX e XX secolo, e le diverse interpretazioni teatrali del poema dantesco nelle carceri statunitensi. L’evento sarà moderato da Valerio Cappozzo, professore associato e direttore del programma italiano all’Università del Mississippi, il 12 maggio alle 18:00 PT.
Un altro momento di celebrazione sarà il Cineday al femminile, una serie di produzioni dirette da registe italiane. Dedicata alla regista italiana Cecilia Mangini, scomparsa quest’anno all’età di 93 anni, la serie onora una donna che è considerata una pioniera del settore, che ha cercato di mostrare al mondo la povertà dell’Italia del dopoguerra, la condizione femminile e le radici del fascismo. A partire da febbraio, l’Istituto ha scelto donne e film che hanno segnato il cinema italiano nell’ultimo decennio. Tra questi, un documentario diretto da Francesca Mazzoleni sulla vita e la resistenza all’interno di una comunità locale di Roma, la storia di una donna di 50 anni che lotta con la fiducia in se stessa e l’indipendenza, e la storia di due donne che esplorano la sfida di vivere in coppia. La serie terminerà a giugno e maggiori informazioni su come vedere i film online si possono trovare sul sito dell’IIC.
A partire da questa settimana, un’altra donna ci condurrà in un viaggio sul cibo e sull’Italia, uno dei binomi più amati di sempre.
Italy by ingredient prevede otto lezioni di cucina su Zoom, dove la chef istruttrice e food writer Viola Buitoni presenta una panoramica dei cibi italiani, con un focus sugli ingredienti e le loro origini, la loro storia, e il contesto culturale mentre li usa per cucinare. Chef Viola porterà in tavola la sua tradizione familiare, così come la sua esperienza nella conduzione di laboratori, nell’insegnamento della cucina italiana e nella condivisione della conoscenza con tutti coloro che incontra. Ogni mese, fino a dicembre, potrete godere dei riflettori accesi sulla pasta, la burrata, l’aceto balsamico e il pecorino, il prosciutto, il grana padano e la polenta. Non avete già fame?
Dal cibo alla letteratura, CAFFÈ LETTERARIO è ormai un consolidato gruppo di lettura virtuale che va avanti da qualche mese. Il quarto libro della serie è Il libro delle case, e vedrà l’autore Andrea Bajani unirsi all’assemblea virtuale per domande e riflessioni sulla storia del libro. Il libro rivela la vita di un uomo, comprese le sue amicizie, il suo matrimonio, la scoperta del sesso, l’amore per la poesia, mentre attraversa i cambiamenti nelle nostre vite negli ultimi cinquant’anni, dalla prospettiva della casa di un uomo. Se vi piace leggere libri italiani, questa è anche l’occasione per acquistare il vostro alla Libreria Pino, che offre uno sconto del 15% a tutti i membri di questo CAFFÈ LETTERARIO.
Tutti gli eventi si possono trovare sul sito dell’Istituto Italiano di Cultura o sui suoi canali di social media, Facebook, Instagram e Twitter”. (aise)